Livorno: Povertà esistenziali

set 30th, 2017 | By | Category: Distretti e Club

Al via l’anno sociale del Serra club. Tema di quest’anno: le povertà esistenziali: crescere nell’accoglienza per crescere nella vocazione”

Dopo aver partecipato insieme alle celebrazioni al Santuario di Montenero i Serrani insieme al proprio cappellano padre Gabriele Bezzi si sono riuniti alla Barcarola per iniziare l’anno sociale 2017/2018. Il neo Presidente, dott. Giacomo Sargenti, prima di passare ad illustrare il programma dell’anno, ha voluto ricordare i due amici e soci scomparsi recentemente, Marco Creatini e Giovanni Mancusi : “ Sono stati dei Serrani che hanno partecipato con entusiasmo ed assidua collaborazione alla missione del Serra International, vivendo il loro servizio nel pieno spirito di collaboratori di Cristo, uscendo da se stessi per vivere la festa dell’incontro con il Signore nel cammino percorso dal nostro Santo Junipero Serra. Sicuramente ci mancheranno le loro presenze, i loro consigli, la loro persona; siamo certi però che come tutti noi Serrani, la loro volontà sia stata quella di aver vissuto come testimoni di quel grande progetto che è “il senso della vocazione cristiana” riscoprendolo ancora di più in quella particolare amicizia che unisce i Serrani ai  Sacerdoti ed ai Seminaristi.” Sargenti, ha quindi presentato il tema dell’anno indicato dal Presidente Nazionale di Serra Italia (Dott. Manuel Costa) “Nuovi linguaggi e nuovi gesti, credibili e concreti, per chiamanti e chiamati: il servizio del Serra a favore delle vocazioni” che ha influito nell’elaborare per la realtà livornese, un programma che pone il Serrano al centro delle complessità esistenziali della vita sociale attuale e che è capace di proporre nuovi linguaggi e gesti che sappiano far crescere il seme delle vocazioni anche in quei contesti di drammaticità sociale rappresentati dall’emarginazione, dall’esclusione, dall’isolamento.

L’agenda degli incontri è fitta ed è scandita anche da momenti di preghiera. Gli approfondimenti riguardano vari tipi di povertà, dalla difficile situazione delle carceri, all’emarginazione giovanile, al martirio per testimoniare la propria fede in luoghi di persecuzione e i relatori invitati sono nomi di spicco nei vari ambiti. Questi ed altri argomenti verranno proposti alla città per gettare semi e aderiscono all’invito di Papa Francesco il quale nella Convention Mondiale del Serra International tenutasi a Roma nel mese di giugno durante l’udienza aveva invitato i Serrani a:

• Sapersi mettere in discussione

• Il coraggio di osare

• Non permettere alla paura di prevalere sulla creatività

• Non essere Cristiani da museo che temono i cambiamenti

• Operare con coraggio ed audacia senza aver paura nel rinnovare le strutture Serrane

• Spalancare nuovi orizzonti, facendo spazio ai giovani e preparando il futuro.

Daniela Musumeci 

 

Comments are closed.