La Chiesa di Viterbo si arricchisce di tre nuovi diaconi

set 14th, 2017 | By | Category: Primo Piano

Grande gioia per il Seminario, la Chiesa ed il Serra Club di Viterbo!

Nella splendida basilica rinascimentale dedicata alla Madonna della Quercia, patrona della Diocesi di Viterbo, ben tre giovani Seminaristi hanno solennemente promesso fedeltà ed obbedienza al Vescovo, Mons. Lino Fumagalli, ed ai suoi successori ed hanno assunto lo status di Diaconi.

Diaconi “transeunti” perché avviati verso l’ordinazione presbiteriale, che sicuramente avverrà entro breve tempo.

Il Vescovo, nella sua omelia, ha affidato nelle mani della Madonna i ringraziamenti della Chiesa di Viterbo e di tutti i fedeli per questo dono indispensabile per la conduzione delle Parrocchie.

Ha chiesto, inoltre, alla Madonna la Sua protezione e benedizione per questi giovani, che hanno scelto di mettersi al servizio dei fedeli ed hanno affrontato con entusiasmo il lungo percorso formativo,.

Con l’accettazione del celibato, essi hanno rinunciato ad una loro famiglia, ma si sono accollati l’onere di tutti i fedeli e l’impegno di seguirli, accoglierli, aiutarli e consigliarli, così come un padre fa per i propri figli.

E’ una famiglia più grande, ma è pur sempre una famiglia da curare.

Il Club Serra di Viterbo, presente con diversi Soci, ha seguito con commozione tutta la cerimonia. Sono giovani che sono stati seguiti da tutti i Soci.

Sono stati con noi nelle celebrazioni liturgiche, che hanno reso più solenni con i loro canti e la loro presenza.

Sono stati seduti accanto a noi nelle Conviviali, per raccontarci le loro impressioni e per scambiare idee.

Erano sempre insieme a noi quando ci hanno raccontato con semplicità come hanno accolto la chiamata del Signore e tutte le difficoltà che hanno affrontato per arrivare finalmente ad esclamare: “Eccomi, ci sono!”

Non possiamo rimanere insensibili davanti a questa disponibilità disinteressata, così come non lo siamo mai davanti ad una coppia di giovani che, rispondendo anch’essi ad una chiamata del Signore, fanno la loro professione di amore e fedeltà davanti a Dio il giorno delle nozze.

Spesso ci commuoviamo, e ieri molti di noi si sono commossi e, penso, siamo usciti dalla Chiesa con un animo colmo di gioia, grati per il regalo ricevuto.

Essere Serrani significa anche vivere queste emozioni! Però bisogna impegnarsi con la preghiera e con le opere per averle, non vengono da sole!

Adolfo Gusman

Tags: , , ,

Comments are closed.