Catania incontra il Presidente Costa

apr 15th, 2017 | By | Category: Il Serra nel Mondo

Il Dott. Emanuele Costa, Presidente nazionale del Serra  International Italia, in visita ufficiale a Catania, si è incontrato al Seminario Arcivescovile con i soci serrani, autorità ed ospiti. Dopo la Santa Messa officiata da mons. Giuseppe Schillaci, Rettore del Seminario Arcivescovile, nell’auditorium del collegio ecclesiastico, alla presenza del dott. Pasquale Cama, Governatore del Distretto 77 Sicilia-Calabria, dei past Governatori ing. Angelo Magrì e dott. Salvatore La Spina, il Presidente Costa ha tenuto una dotta conferenza sul tema: “Il Serra Club ieri, oggi e domani”.

Il Presidente Costa

Il presidente del Serra Club di Catania ing. Mario Distefano, dopo un caloroso saluto porto al Presidente nazionale, ha presentato il direttivo, composto da autorevoli professionisti, nonché ha fatto una sintesi dell’intensa attività svolta nel corso del corrente anno sociale.

Quindi ha preso la parola il Presidente Costa che si è detto particolarmente lieto di essere a Catania insieme ai numerosi soci serrani ed ha avuto parole di apprezzamento per il prestigioso e consistente lavoro svolto dal club etneo. “Ognuno di voi- ha dichiarato- è il Serra, che è una fonte di grande valore civile e morale per la vostra città. Il vostro distretto è senza meno un dei più prestigiosi e fattivi della nazione, e di ciò ne sono orgoglioso.

Il nostro compito principale è e resta quello di favorire e sostenere le vocazioni, aiutando i giovani seminaristi a diventare ministri di Dio. Il presente non si propone aureo, grazie alla crisi che ha interessato del resto un po’ in tutti i club service del pianeta. C’è l’assoluta necessità di un ricambio generazionale. Bisogna studiare la possibilità di far avvicinare i giovani al Serra, con realizzazioni di manifestazioni che possono interessare loro. Mi rendo conto che non è cosa facile, ma bisogna tentare. Il nostro motto è “Essere per fare”, e se abbiamo deciso di essere serrani, abbiamo l’obbligo di fare qualcosa di utile per l’associazione.

Noi- ha continuato- siamo laici: ma la chiesa ha bisogno del contributo fattivo dei laici. Noi serrani abbiamo bisogno dei giovani che hanno idee, forza e determinazione, mentre noi anziani alle doti dei giovani aggiungiamo la saggezza e l’esperienza. Ripeto: questo traguardo non è facile da raggiungere, ma abbiamo il dovere almeno di tentarlo”. Dopo il saluto del Governatore Cama e seguito un vivace ed interessante dibattito.

QUESTO ARTICOLO E’ STATO REDATTO DAL DR.ANTONIO DI PAOLA NS. CORRISPONDENTE DEL

QUOTIDIANO “LA SICILIA” DI CATANIA.

PIERLUIGI MOTTA

 

Tags: , , , ,

Comments are closed.