Se tuo figlio prendesse i voti? La Rete risponde: sarebbe una grazia

set 5th, 2014 | By | Category: Primo Piano

Hanno lanciato un sassolino sul web. Una loro piccola «provocazione». «Cosa risponderesti – hanno chiesto i frati francescani di Assisi sulla rivista on line del Sacro Convento, sanfrancesco.org – se tuo figlio ti chiedesse di diventare frate?». La Rete ha replicato come sa fare quando viene interpellata senza filtri. Decine di messaggi sono arrivati sul sito in poche ore, tutti dello stesso tenore: «Sarebbe una grande grazia!», «Magari! San Francesco lo illumini». 

Al netto di quelli sgarbati (lo 0,05% circa), i commenti postati sono una sorta preghiera digitata a più mani sulle tastiere dei pc da genitori di ogni parte d’Italia, da Sassari a Montefalco (Pg): «Sarei felice», «Fortunato chi ci riesce». C’è chi ha un fratello sacerdote. Chi ha tre figli e spera che almeno uno (se non tutti!) prendano i voti. Chi ha quattro figli ed è «felice» perché il più giovane, di 24 anni, entrerà in seminario domenica prossima. Chi figli non ne ha, ma se ne avesse sarebbe contento di vederli consacrarsi a Dio. Chi, come Luciana, dice: «Se potessi mi farei frate anch’io». E chi, come Pasquale, padre di un figlio maschio che al momento non ha palesato una vocazione agli ordini sacri, non perde la speranza: «Non è mai troppo tardi».

Quando hanno messo sul sito la loro domanda i frati volevano semplicemente condividere la loro gioia per la professione di castità, povertà e obbedianza di nove nuovi confratelli presso la Basilica di San Francesco. Hanno toccato tanti altri cuori.

Tags: , , ,

Comments are closed.