Piero Damosso ad Arezzo

giu 7th, 2014 | By | Category: Eventi

“Una giornata memorabile: la canonizzazione di due Papi”: questo il tema al centro dell’incontro di mercoledì 4 giugno presso l’Aula Magna del Seminario diocesano di Arezzo. Ospite d’eccezione Piero Damosso, caporedattore del TG1, docente di giornalismo, autore di testi, biografie e saggi su comunicazione, tv, storia del movimento cattolico e della Chiesa, accreditato in modo permanente presso la sala stampa della Santa Sede . L’iniziativa è stata promossa dal Serra club di Arezzo in collaborazione con l’Associazione Medici Cattolici Italiani, l’Associazione Mogli Medici Italiani, i Convegni Cultura Maria Cristina Savoia, la FIDAPA, l’Inner Wheel, la Pastorale della Salute.

Tanto pubblico in sala per ascoltare la testimonianza del giornalista sull’evento straordinario avvenuto in piazza San Pietro il 27 aprile di quest’anno, quando Papa Francesco ha portato al soglio della santità due sacerdoti fedeli al Vangelo che hanno attraversato la storia lasciando un messaggio di profonda umanità . Noi tutti li abbiamo conosciuti, amati ed abbiamo appreso quanto è attuale la santità di un’esistenza vissuta per amore di Cristo e del popolo di Dio. Il giornalista ha accompagnato la sua relazione con ricordi personali: la visita di Papa Woitjla a Torino presso la casa di S. Giovanni Bosco, l’attentato del 1981, la sua attenzione per i giovani e l’impegno per la pace nel mondo. Il suo pontificato resterà nella storia per l’apertura al dialogo con i non credenti e per lo straordinario impegno a favore della libertà dei popoli slavi. Del Papa Giovanni XXIII ha ricordato lo straordinario discorso alla luna che infiammò di tenerezza i cuori dando un segno di vicinanza ai bambini ed ai meno fortunati rivolgendosi come un padre affettuoso! Il suo breve pontificato è segnato dall’apertura del Concilio Vaticano II di cui ancora non si è avuta piena realizzazione. Il giornalista è stato sincero nella sua testimonianza di fede: “Sono un cronista innamorato di Gesù e della Madonna che ringrazio per il dono della fede che mi aiuta nella vita” : un esempio di come il sentimento religioso anima la professione creando un connubio indissolubile tra la fede e la cultura, una pratica quotidiana di vita buona del Vangelo! Al dibattito hanno partecipato il Rettore del Seminario don Enrico Gilardoni e la prof.ssa Maria Luisa Coppola, neo presidente nazionale del Serra International Italia la quale ha incoraggiato i presenti a non lasciarsi tentare dal disimpegno ma a “scendere in campo” con gioia per testimoniare la propria fede e fare esperienza della Parola di Dio mettendosi al fianco dei giovani che scelgono di intraprendere il cammino vocazionale.

Maria Madiai

Erano presenti il presidente del club di Arezzo Franco Dragoni e numerose personalità della società aretina. La serata si è conclusa con una conviviale nel refettorio del Seminario per suggellare in amicizia condivisa la rete tra le aggregazioni laicali .

Maria Madiai

 

Tags: , , ,

Comments are closed.