Diaconia, inizia il cammino

mag 6th, 2014 | By | Category: Distretti e Club

Dalla Diocesi di Civita Castellana, Viterbo, riceviamo dal Responsabile delle Comunicazioni Sociali, Ufficio Stampa, don Giancarlo Palazzi e volentieri pubblichiamo, l’annuncio di nuove ordinazioni sacerdotali, per cui il Serra gioisce. Di seguito il comunicato.

Grati al Signore, annunciamo con gioia l’ordinazione diaconale  Domenica 11 maggio 2014 – ore 16.30 Castel Sant’Elia – Santuario Maria SS. “ad Rupes”, saranno ordinati Diaconi: Giuseppe Coralli, Paolo Giuliani, Rocco Donato Cillo, Valere Fortunè Bahonda,  per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S. E. Rev.ma Mons. Romano Rossi, Vescovo di Civita Castellana.

 

 

Giuseppe Coralli nato a Sutri (VT) il 26/7/19 54 è sposato con Maddalena Iubei da 37 anni, tre figlie e 5 nipoti, pensionato della Guardia di Finanza. È catechista per adulti e bambini da 25 anni nella parrocchia di S. Giovanni Evangelista a Capranica (VT), dove risiede. Da 10 anni è direttore della Caritas parrocchiale e come ministro straordinario dell’Eucaristia cura la pastorale degli ammalati. Nel 2005 ha terminato il cammino nella comunità neocatecumenale. Attualmente è al 5° anno del percorso formativo teologico-pastorale, dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Trocchi” di Nepi.

Paolo Giuliani nato a Mercato Saraceno (FC) il 5/1/1950. Vedovo, padre di Elisa, Claudio e Jasmine e nonno dei piccoli Alessio e Ilaria. Ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno conseguendo la laurea in Scienze Nautiche e svolto il servizio come Ufficiale nella Marina Militare fino alla pensione. Ha seguito gli studi teologici presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Trocchi” di Nepi. È impegnato nella parrocchia di S. Michele Arcangelo di Capena dove risiede, nella Caritas parrocchiale, nella catechesi e nella pastorale degli ammalati.

Rocco Donato Cillo nato a Cancellara (PZ) il 18/06/1946 è residente nel Comune di Sacrofano (Roma) dal 1968. Sposato con Ermelinda Tancioni hanno due figlie gemelle. Dal 1988 fino al 2013 ha insegnato Storia e Filosofia nella scuola paritaria Pio IX, nel Liceo Classico e nel Liceo Scientifico. Ha frequentato l’Istituto Superiore di Scienze Religiose presso l’Università di S. Tommaso “Angelicum” in Roma. L’impegno nella parrocchia Ss. Giovanni Battista e Biagio di Sacrofano, è rivolto soprattutto, nell’ambito della catechesi sacramentale, pastorale familiare e Caritas parrocchiale.

Valere Fortuné Bahonda, OsB. È nato a Mbinda (Repubblica del Congo – Brazzaville) il 30/12/1974. Professo solenne presso i Monaci Benedettini Silvestrini di Bassano Romano il 7/12/2010, ha ricevuto il lettorato il 1/11/2009 e l’accolitato il 4/5/2011. Ha completato gli studi ecclesiastici presso l’Istituto Filosofico-Teologico “San Pietro” di Viterbo.

Il Diacono nella chiesa delle origini 

“I vescovi, dunque, assunsero il servizio della comunità con i loro cooperatori: presbiteri e diaconi” (LG 20). “Bisogna che quelli che sono i diaconi dei misteri di Gesù Cristo siano in ogni maniera accetti a tutti. Non sono diaconi di cibi e di bevande ma servitori della Chiesa di Dio. Occorre che essi si guardino dalle accuse come dal fuoco. Similmente tutti rispettino i diaconi come Gesù Cristo, come anche il Vescovo che è l’immagine del Padre, i presbiteri come il Sinedrio di Dio e come il collegio degli Apostoli. Senza di loro non c’è Chiesa” (Sant’Ignazio ai Tralliani II, 3 – III, 1).

La specificità sacramentale del Diaconato

“Con il sacramento dell’ordine per divina istituzione alcuni tra i fedeli mediante il carattere indelebile con il quale vengono segnati, sono costituiti ministri sacri; coloro cioè che sono consacrati e destinati a pascere il popolo di Dio, adempiendo nella persona di Cristo capo, ciascuno nel suo grado, le funzioni di insegnare, santificare e governare. Gli ordini sono l’episcopato, il presbiterato ed il diaconato. Vengono conferiti mediante l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria che i libri liturgici prescrivono per i singoli gradi” (Codice di Diritto Canonico cann. 1008-1009).

 Le funzioni liturgico-pastorali del diacono sono:

• Annuncia il Vangelo

• Prepara ciò che è necessario per il sacrificio eucaristico

• Conserva e distribuisce l’Eucaristia

• Presiede al culto e alla preghiera dei fedeli

• Amministra solennemente il Battesimo

• Assiste e benedice in nome della Chiesa il Matrimonio

• Porta il Viatico ai moribondi

• Presiede al rito delle esequie

• Esercita il ministero della Carità in nome del Vescovo (cfr. LG 29).

“Spetta anche ai diaconi servire il popolo di Dio nel ministero della parola, in comunione con il Vescovo e il suo presbiterio” (Codice di Diritto Canonico can. 757).

“I presbiteri e i diaconi godono della facoltà di predicare dovunque” (Codice di Diritto Canonico can. 764).

 

 

 

Tags: , , , , , , ,

Comments are closed.