Ordinazione Diaconale di Don Alfred Sokoli

gen 10th, 2014 | By | Category: La Voce del Seminario

A Prizren, Kosovo, nella festa della Maria Ausiliatrice, sono stato ordinato diacono dalle mani del vescovo dell’Amministratura Apostolica di Prizren, Mons. Dodë Gjergji. Oltre alla festa della parrocchia, la gioia fu più grande ancora nell’occasione della ordinazione. Dopo 30 anni, da quando fu ordinato un prete da Prizren, succede che un’ altro figlio di questa parrocchia accetta, o meglio, viene accettato nell’ordine della diaconia, deciso di dedicare tutta la propria vita al Signore e alla gente.

In quest’occasione, la messa fu celebrata nella Chiesa-Cattedrale di Prizren, alla presenza del vescovo dell’Amministratura Apostolica di Prizren, concelebrante era anche il vescovo della diocesi di Sapa, in Albania, Mons. Luciano Augustini. Presenti erano tanti sacerdoti dal Kosovo e dall’Albania, religiosi e religiose, la mia famiglia, i parenti, i seminaristi del Seminario Interdiocesano di Scutari, dove svolgo il mio servizio come formatore dell’anno del Propedeutico, gli amici di Prizren, i giovani della parrocchia di Koplik (Albania), dove faccio servizio pastorale il sabatoe la domenica, cosi come una grande folla di fedeli.

Il vescovo Dodë Gjergji durante l’omelia diede grande importanza alla figura di Cristo che serve con amore senza chiedere nulla in cambio. Così ha invitato anche me a prepararmi ancora di più per un tale servizio e spendere la mia vita per Lui e gli altri.

Le emozioni e i sentimenti, in un certo modo, sono indescrivibili per quello che è avvenuto in quel giorno. La vicinanza della Chiesa, attraverso la figura del Vescovo e dei sacerdoti, la vicinanza della famiglia e di tutto il popolo che festeggiava con me, non si possono ridurre in poche righe di un articolo.

L’importante è ricordare che in quel giorno, il Signore è entrato nella mia vita in un modo speciale e ho sentito la sua presenza durante il rito dell’ordinazione, durante la Santa Messa, durante tutti i momenti che hanno caratterizzato quel giorno, così come la sento ogni giorno della mia vita.

Dopo la Messa, la gioia continuò con il pranzo ed alcuni momenti di intrattenimento e condivisione. Non mi rimane altro che da ringraziare il Signore per quello che ha fatto nella mia vita e con la ma vita (ringraziamenti che sono “inutili” in confronto con i beni che Lui mi ha dato). Un ringraziamento va anche a voi che state leggendo questo articolo, e nello stesso tempo vi chiedo un ricordo nelle vostre preghiere. Pregate per me, per il mio ministero, e soprattutto pregate per le vocazioni. Non bastano mai i lavoratori nella vigna del Signore. Pregate e non cessate. Buon Natale e Buon Anno a tutti.

Don Alfred Sokoli

Fonte Alba nuova – Seminario Scutari

Tags: , , , , ,

Comments are closed.