Difficoltà per decisioni coraggiose

dic 25th, 2013 | By | Category: Primo Piano

Mons. Celso Morga Iruzubieta, segretario della Congregazione per il clero, ha tenuto una brillante conferenza nell’aula magna del Seminario di Aversa rivolta ai laici componenti del Centro vocazioni diocesano, in primis il Serra club, su invito di Mons. Stefano Rega .

Vari gli spunti di riflessione scaturiti dall’attenta disamina della situazione sociale dei nostri tempi, in cui si registra sempre più il fenomeno della secolarizzazione e della progressiva lacerazione dei rapporti interpersonali, dovuti in gran parte alla grave crisi economica ed al senso di sfiducia nei riguardi delle istituzioni civili e religiose.

Una fede “fai da te” che comporta diversità di comportamenti ed una forma di autogestione dei valori, anche quelli inalienabili, della vita. Se da un lato il popolo di Dio è infiammato dalla presenza di Papa Francesco che interpreta il sentimento comune con una semplicità di gesti tale da sorprendere e commuovere ciascuno di noi, d’altro canto con sempre maggiore difficoltà si intraprendono decisioni coraggiose nelle scelte esistenziali, come se tutto fosse effimero e rimandabile a tempi migliori.

La Congregazione per il Clero dedica attenzione a queste due dimensioni fondamentali del ministero e della vita dei presbiteri, in particolare alla formazione permanente e in modo specifico alla santità cristiana del sacerdote ordinato, alla sua vita spirituale, sempre nel contesto di un ministero essenzialmente in comunione come parte di un presbiterio, il cui capo è il vescovo.

S.Ecc.Morga con la presidente eletta CNIS M.Luisa Coppola, Ugo La Cava e il Rettore mons.Rega

La vita sacerdotale richiede, oggi più che mai attenzioni di questo tipo, perché i nostri giovani hanno una grande paura di prendere decisioni definitive, ma sappiamo che il sacerdozio non può reinventare noi stessi e non è un sacerdozio “ad tempus”. Non possiamo cadere nel pessimismo, ha affermato Mons. Morga, perché vi sono uomini incondizionatamente capaci di rendere la vita al Signore, con generosità.

La speranza di abbondanti e sante vocazioni al sacerdozio, così come la certezza che il Signore ama la Sua Chiesa , si basa sulla fedeltà a Gesù, sempre vivo e presente in mezzo a noi. La relazione di Mons. Morga ha suscitato vivo interesse tra il folto pubblico che ha animato un interessante dibattito. Tra i numerosi presenti, oltre agli amici del club di Aversa, da Roma Ugo La Cava e

S.Ecc. Morga con alcuni Seminaristi

Gianni Sapia, che già avevano avuto modo di conoscere Mons. Morga nella convention di Serra International a Palma di Maiorca, che hanno risposto affettuosamente all’invito del Rettore del Seminario cui sono legati da vincoli di antica amicizia. Affettuosa e semplice l’agape fraterna che ha concluso l’evento di grande spessore culturale.

Maria Luisa Coppola

 

Comments are closed.