“Dare voce” al nostro essere serrani

nov 27th, 2013 | By | Category: Distretti e Club

Il Serra Club di San Miniato ha ricevuto la visita del Governatore del Distretto Serra n. 71 Toscana Nord Sardegna, dott. Alberto Beati.

La serata, a cui ha dato l’avvio il Cappellano del Club Mons. Morello Morelli, Vicario Generale della Diocesi di San Miniato, guidando la Preghiera dei Vespri, è proseguita con la conviviale e con la successiva relazione del Governatore sul tema “la bellezza della testimonianza del singolo e della comunità serrana come esperienza concreta nel sociale”.

Il Governatore del Distretto n. 71 Alberto Beati con la Presidente del club Silvia Campani e il Cappellano Mons. Morello Morelli (Foto di Nilo Mascagni )

Il Governatore ha parlato della sua esperienza di serrano testimone nella società ed ha  esortato tutti a vincere ritrosia e pigrizia che talvolta possono coglierci quando, nelle nostre quotidiane attività ed occupazioni, ci troviamo a fare incontri e a vivere situazioni nei quali “dare voce” al nostro essere serrani. Si può partire dalle piccole cose: indossare il distintivo per parlare di cosa è il Serra quando qualcuno, incuriosito, ci chiede che cosa rappresenti quella piccola spilla; prepararsi a rispondere alla domanda sul perché impegnarsi per questo movimento e non per altri; trovare nel proprio cuore, ancor prima che con le parole, il motivo per voler assicurare la vicinanza ai sacerdoti e ai seminaristi, sia nelle esigenze materiali che, ancor prima, nella preghiera. Di occasioni ce ne sono davvero molte, ad esempio quando ci si guarda intorno chiedendosi chi potrebbe essere interessato a “diventare Serrano”:  in quel momento è necessario davvero “essere serrani” per potersi proporre in modo credibile agli altri.

Il Governatore ha poi esortato i soci ad approfondire la conoscenza e l’utilizzo di tutti gli strumenti comunicativi a disposizione per diffondere gli scopi del Movimento, favorire l’amicizia tra i Club e condividere eventi ed iniziative a livello distrettuale e nazionale.

La conviviale è stata l’occasione per ricordare il 300° anniversario della nascita del Beato Junipero Serra, avvenuta il 24 novembre 1713; al riguardo, la lettera inviataci dal Presidente Internazionale  Sean Yeo esorta tutti i serrani alla preghiera per la canonizzazione di Padre Serra.

Proprio domenica 24 novembre abbiamo avuto la gioia di partecipare alla Celebrazione eucaristica di chiusura dell’Anno della Fede, nella solennità di Cristo Re, durante la quale il nostro Vescovo S.Ecc. Mons. Fausto Tardelli ha ordinato diacono il seminarista Tommaso Botti. Per la Chiesa di San Miniato, per il Serra Club in particolare, si tratta di un momento di grande gioia in cui una vocazione fiorisce, generando in tutti un senso di profonda riconoscenza nella consapevolezza del dono ricevuto.

Eventi dei prossimi mesi: il Serra Club San Miniato organizzerà l’incontro con il Seminario per gli auguri del Santo Natale; nell’occasione il Preside della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, don Stefano Tarocchi, terrà una relazione dal titolo: “La bellezza della vocazione sacerdotale tutta protesa a realizzare la missione della Chiesa”. A metà gennaio incontro dedicato  al Teatro dello Spirito, relatore don Piero Ciardella, Direttore Artistico della Fondazione Istituto Dramma Popolare; conferenza pubblica a febbraio con S.Ecc. Mons. Fausto Tardelli e Fondazione Centesimus Annus pro Pontifice, dal titolo: “Globalizzazione, bisogni dell’uomo e libero mercato, nell’ottica dell’Amore, della Verità e della Vita”.

Per informazioni: serraclubsanminiato@gmail.com

Silvia Campani

 

Comments are closed.