GMG, il via con la Messa in spiaggia – Il Papa ad Aparecida

lug 24th, 2013 | By | Category: Apertura
 
Dopo una settimana di sole splendente e qualche rara nuvola – salvo il cappuccio di nebbia che ogni tanto avvolge il Cristo sul Corcovado –, su Rio è arrivata la perturbazione antartica. Era annunciata, ma certo nessuno si aspettava il risveglio di questa mattina sotto un cielo novembrino, raffiche di vento che piegano le palme sui lungomare e scariche di pioggia a intermittenza. ​Clima tropicale di un inverno che passa dalla temperatura da spiaggia a questo irrigidimento climatico che apre qualche incognita per la Messa di questa sera sulla spiaggia di Copacabana.

Alle 18.50 brasiliane (saranno le 23.50 in Italia) la XXVIII Giornata mondiale della gioventù prenderà ufficialmente il via con la liturgia eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Rio de Janeiro, Orani Tempesta, col presidente del Pontificio Consiglio per i laici cardinale Stanislaw Rylko e decine di vescovi da tutto il mondo. La spiaggia sferzata da onde ragguardevoli mette un po’ di soggezione, ma certamente i 350mila giovani iscritti (molti di più saranno però i presenti stasera) non vorranno perdersi per nessun motivo l’atto iniziale della Gmg carioca.
Il pensiero di tutti è ancora all’entusiasmo col quale hanno accolto ieri sera Papa Francesco al suo arrivo a Rio: un’euforia che è traboccata sulle strade della metropoli fino a bloccare il corteo papale (incappato perdipiù in un clamoroso errore di percorso) con la sicurezza vaticana doverosamente preoccupata per l’assedio all’utilitaria voluta dal Santo Padre per il suo trasbordo e il Pontefice al suo interno rilassato e sorridente, pronto a salutare tutti, col finestrino sempre abbassato malgrado la pressione formidabile della folla. Una scena indimenticabile, che ha scatenato le immaginabili polemiche sulla sicurezza disinnescate però dal portavoce vaticano padre Lombardi che ha parlato solo di “grande entusiasmo attorno al Papa”, peraltro descritto (e visto) come “molto contento dell’accoglienza di Rio e del Brasile”.
Francesco Og​nibene
Fonte Avvenire

LA CRONACA
Martedì di riposo e preghiera per Papa Francesco, dopo il bagno di folla che lo ha accolto lunedì a Rio. Il caloroso benvenuto carioca riservato dai brasiliani al pontefice ha creato qualche momento di incertezza nel percorso dell’auto del Papa. Ma nessun vero problema. “La tv – ha osservato padre Federcio Lombardi, direttore della Sala stampa vaticana - ha mostrato un momento in cui il corteo per sbaglio ha imboccato una strada chiusa”. Tutto ciò senza che “mai sorgesse nessuna preoccupazione per la sicurezza”. Il desiderio di Francesco era stare vicino alla gente. E così è stato. “Grazie. Grazie. Grazie a tutti voi a e a tute le autorità per una magnifica accoglienza in terra carioca” ha scritto Papa Francesco in un tweet lanciato dalla residenza che lo ospita a Rio. Oggi è prevista una giornata di riposo per smaltire il fuso orario, ma anche per le dieci ore di volo. “Ma il Papa è sempre capace di inventare qualche cosa di nuovo” ha ammesso padre Lombardi ai microfoni di Radio vaticana.

Aparecida 

Nei normali fine settimana, alla basilica di Aparecida arrivano fra i 150.000 e i 180.000 fedeli.
Per mercoledì, quando al Santuario di Nostra Signora della Concezione di Aparecida – patrona del Brasile – arriverà Papa Francesco, sono attese almeno 200.000 persone. Un nuovo bagno di folla aspetterà il primo Papa latinoamericano in questo luogo chiave per la Chiesa della regione. A 170 chilometri di distanza da San Paolo, Aparecida nel 2007 ha accolto la V Conferenza generale dell’Episcopato latinoamericano, che venne inaugurata da Benedetto XVI.Unito a tutti i pellegrini
La visita di Francesco al Santuario è molto importante per i fedeli. Un nuovo abbraccio, attesissimo. “Facendosi pellegrino, in un certo modo il Papa si unisce a tutti i brasiliani” ha detto il cardinale Raymundo Damasceno Assis, arcivescovo di Aparecida e presidente della Conferenza episcopale.

Il programma
L’elicottero del Papa atterrerà ad Aparecida verso le 9,30, ora brasiliana (14,30 in Italia). Il pontefice percorrerà qualche centinaio di metri ed è previsto un breve momento di venerazione dell’immagine della Vergine. alle 10,30 presiederà la santa messa.Misure di sicurezza
Lunedì la polizia locale ha disinnescato un piccolo artefatto, nascosto nel Santuario. “Più che una bomba era un piccolo ordigno artigianale trovato in un bagno pubblico, vicino alla Basilica. Certamente non era in
rapporto alla persona del Papa. Quindi le persone competenti non hanno maturato nessuna vera preoccupazione”, ha detto il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi.
Tags: , , ,

Comments are closed.