Ricordando Sergio Picciolini e Filippo Antonetti

lug 10th, 2013 | By | Category: Eventi

E’ trascorso un anno da quando, improvvisamente, Sergio Picciolini ci ha lasciati.

“Era una lampada che illumina e riscalda e come tutte le lampade per illuminare e riscaldare si consumano” Con questa immagine uno dei sacerdoti che  celebrò il rito funebre  descrisse Sergio Piccolini. Un uomo mite, schivo e sereno che ha dedicato la vita al lavoro ed alla famiglia, testimoniando una incrollabile fede in Cristo. Tanti lo hanno conosciuto ed apprezzato e molti lo hanno accompagnato nel suo ultimo viaggio tra la basilica dell’Osservanza ed il cimitero di Scacciapensieri. Tutti lo hanno visto impegnato con dedizione al lavoro nella sua impresa, negli incarichi in Confindustria e nella locale Cassa Edile, nella quale ha ricoperto l’incarico di Presidente per un quarto di secolo. Pochi invece hanno conosciuto la sua  religiosità anche se questa dimensione Sergio non la ha vissuta in modo intimistico e nascosto, né in maniera saltuaria od occasionale. Tutto il suo tempo libero lo ha dedicato al Serra, il club che porta il nome del missionario francescano Junipero che nel 1700 fondò in California una serie di missioni intorno alle quali sono poi nate le più importanti città della sponda pacifica degli Stati Uniti: San Francisco, San Diego, Los Angeles ecc.

Sergio Piccolini è stato tra i fondatori del club Serra a Siena, ne ha ricoperto anche l’incarico di Presidente, ha poi contribuito alla fondazione di altri club in Toscana ed Umbria, è stato presidente del Distretto e per anni  ha fatto parte degli organi nazionali del sodalizio. Proprio sette giorni prima della sua dipartita ha avuto la soddisfazione di vedere eletto Presidente Nazionale per il prossimo biennio, nel congresso di Bari un senese l’avvocato Antonio Ciacci. La candidatura era stata sponsorizzata da Sergio. Ha intensamente vissuto gli scopi e le finalità del movimento serrano che sono quelli di favorire e sostenere le vocazioni al sacerdozio nella Chiesa cattolica, incoraggiare  e valorizzare coloro che si dedicano alla vita consacrata, aiutare i propri membri a riconoscere e testimoniare nella propria vita la dimensione cristiana. I soci senesi del club ricorderanno  Sergio come amico leale ed operoso, testimone esemplare di valori condivisi, coerente interprete di antiche virtù che fin da ragazzo aveva coltivato,insieme al fratello Febo, sotto le torri di San Gimignano

Enzo Martinelli   

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Il Serra Club di Latina piange la scomparsa del “socio fondatore” Dr. Filippo Antonetti, uomo, medico e serrano esemplare, spentosi la sera di lunedì 8 luglio 2013. L’amico Filippo, da tempo malato, amorevolmente assistito dalla sua adorata moglie Bruna, dal figlio Claudio e dalla figlia Laura.

Il dr. Antonetti, specializzato in medicina legale e del lavoro, ha svolto tutta la sua attività nel settore pubblico quale responsabile del settore medico – legale dell’ex I.N.A.M. prima e del Servizio Sanitario Nazionale – Unità Sanitaria Locale LT3, fin dalla nascita di quest’ultimo, con competenza, equità e umanità senza mai accettare compromessi ma sempre seguendo la sua coscienza, applicando anche nella sua attività i principi cristiani e serrani.

A chiusura dell’anno sociale 2010 – 2011 la presidente pro – tempore Rosa Anna Cassoni gli consegnò una targa ricordo conferendogli il titolo di “Socio Benemerito” per essere stato tra i soci fondatori del Serra Club di Latina e per aver saputo interpretare il vero spirito serrano.

I funerali si sono svolti questa mattina 10 – 07 – 2013 alle ore 11,30 nella cattedrale di San Marco in Latina celebrati dal nipote don Pierluigi Antonetti parroco di S. Pio X in Terracina.

Il Presidente Lidano Serra, nel porgere l’estremo saluto all’amico Filippo a nome dei soci del Serra Club di Latina, ha detto, fra l’altro, “…Club che tu quaranta anni fa hai fondato con un gruppo di cattolici illuminati avvalendovi della sapiente guida del compianto vescovo mons. Romolo Compagnone e che

Hai onorato per tutta la vita. …Noi ti saremo sempre vicino con le nostre preghiere certi che tu dall’alto continuerai a vegliare sulla tua famiglia e che mai ti dimenticherai del movimento serrano.

Per la moglie Bruna, per i figli Claudio e Laura imploriamo il Signore perché dia loro la forza di superare questo triste momento sicuri che Filippo sarà sempre con loro per proteggerli ed aiutarli.

Credo che Filippo sarà contento se chiudiamo recitando con la preghiera del Serrano, che tanto amava.”

Latina, 10 luglio 2013

 

Lidano Serra

 

Tags: , , , , ,

Comments are closed.