La Chiesa cattolica in Medio oriente

giu 18th, 2013 | By | Category: Mondo Cattolico
Visita del Card. Fernando Filoni negli Emirati Arabi per consacrarela nuova Chiesadi Sant’Antonio

Consacrare una nuova Chiesa, intitolata a Sant’Antonio da Padova, a Ras Al Khaimah, alla periferia di Dubai: è quanto farà il Card. Ferdinando Filoni, Prefetto del Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, in una visita negli Emirati Arabi Uniti. Durante la visita, che inizia oggi, 11 giugno, e proseguirà fino al 15 giugno, il Cardinale incontrerà il Nunzio Apostolico, S. Ecc. Mons. Peter Rajic, il Vescovo Mons. Paul Hinder, nonché sacerdoti, religiosi e fedeli che vivono nel Vicariato di Arabia del Sud, portando la sollecitudine pastorale e la benedizione di Papa Francesco. Il 12 giugno il Cardinale visiterà la Grande Moschea“Sheikh Zayed” di Abu Dhabi e la St. Joseph’s School, punto di eccellenza dell’opera di istruzione portata avanti dalla Chiesa cattolica. Il giorno successivo incontrerà le suore comboniane e i religiosi che svolgono servizio pastorale nel Vicariato, mentre il 14 giugno l’evento centrale del viaggio, la solenne cele brazione con la consacrazione della nuova chiesa.
“La visita del Card. Filoni e la consacrazione di una nuova chiesa è un evento molto importante per la nostra Chiesa locale, fatta di fedeli tutti stranieri, soprattutto asiatici, spesso umili lavoratori, ma con una fede profonda”: con queste parole il Vescovo Paul Hinder, Vicario Apostolico dell’Arabia del Sud, esprime all’Agenzia Fides la sua gioia e soddisfazione per l’evento. Il Vescovo racconta che “il terreno per la nuova chiesa è stato messo a disposizione gratuitamente dall’Emiro, per le diverse comunità cristiane. Il Vicariato, negli ultimi due anni, ha edificato la struttura, grazie alla solidarietà dei fedeli da tutto il mondo”. Su un isola di territorio alla periferia di Dubai, sorge così una sorta di “quartiere ecclesiastico” che include chiese ed edifici di diverse confessioni cristiane, come cattolici, copti, anglicani, avventisti del settimo giorno. La nuova Chiesa cattolica di Sant’Antonio include un grande Centro pastorale che potrà ospitare oltre mille pers one, per incontri e attività pastorali di giovani o di fedeli adulti.
Con la costruzione e la consacrazione ufficiale della nuova chiesa, sale a otto il numero dei luoghi di culto cattolici nei sette stati della federazione degli Emirati. Il Vicariato dell’Arabia del Sud comprende circa 2,5 milioni di fedeli cattolici di oltre 90 nazionalità, soprattutto asiatiche, in prevalenza da Filippine, India, Sri Lanka, Bangladesh, Pakistan. Le relazioni diplomatiche frala Santa Sede e gli Emirati Arabi Uniti sono state allacciate nel 2007. (PA) (Agenzia Fides)

 

EGITTO – Autorizzata la costruzione della prima chiesa copta nell’era Morsi

Il Cairo – Sorgerà a Nubaria, nel nord del Paese, la prima chiesa copta ortodossa autorizzata in Egitto dal governo islamista del Presidente Mohamed Morsi. Il decreto presidenziale che autorizza la costruzione è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale giovedì 6 giugno. L’edificio di culto sarà dedicato ai Santi Apostoli Pietro e Paolo e sarà costruito su una superficie di 300 mq. Fonti egiziane consultate dall’Agenzia Fides confermano che la richiesta di costruire una chiesa nell’area, ricca risorse agricole e energetiche, era stata sottoposta alle autorità civili competenti ben 17 anni fa.
Padre Makari Habib, segretario del Patriarca dei copti ortodossi Tawadros II, ha espresso soddisfazione e apprezzamento per l’autorizzazione venuta dal Presidente Morsi. (GV). (Agenzia Fides )

 

Comments are closed.