Due firme da non dimenticare

giu 11th, 2013 | By | Category: Primo Piano

DUE FIRME DA NON DIMENTICARE NELLA PROSSIMA DENUNCIA DEI REDDITI

di Francesco Baratta

 

 

SONO SENSIBILE AI BISOGNI DELLA CHIESA PER GLI INTERVENTI DI CARITA’, I PROGETTI DI CULTO E PASTORALE, IL SOSTENTAMENTO DEI SACERDOTI 

NON MI COSTA NULLA

SOLO UN POCO D’ATTENZIONE E UN COMPORTAMENTO RESPONSABILE QUALE SERRANO,  FEDELE ADULTO,  ATTENTO ALLE NECESSITA’ DELLA MIA CHIESA.

         8×1000     e        5×1000

DUE APPUNTAMENTI IMPORTANTI CON LA DENUNCIA DEI REDDITI 2013

                            8 x 1000 alla Chiesa Cattolica

L’8xmille è arrivato a tanti, lontano e nel territorio in cui vivi. Nelle parrocchie e nelle diocesi ha sostenuto tre direttrici d’intervento: i progetti di culto e pastorale, gli interventi caritativi in Italia e nei Paesi in via di sviluppo, il sostentamento dei sacerdoti. È per opere come queste che ti chiediamo di riconfermare la tua firma anche nel 2013

QUI SOTTO LA RIPARTIZIONE DELLE RISORSE NEL 2012, CON ALCUNI ESEMPI.

364 milioni di Euro per il sostentamento dei sacerdoti

Con la tua firma puoi sostenere 37 mila preti diocesani, compresi oltre 500 missionari nel Terzo Mondo. Assicuri loro un sostentamento decoroso e li accompagni concretamente ogni giorno nell’annuncio del Vangelo e nell’impegno per opere di carità che cambiano il volto al nostro territorio.

Don Antonio Vitiello è uno di loro. A Napoli ha fondato l’associazioneLa Tenda. Unriparo per gli ultimi dove trovare un letto, cibo e assistenza. Solo negli ultimi 2 anni ha dato aiuto a 40 mila persone. Oggi don Antonio e i suoi volontari sono un punto di riferimento anche per tanti “nuovi poveri”, che dopo malattie o un licenziamento affrontano una nuova condizione di vita.

255 milioni di euro Per gli interventi di Carità

Con la tua firma contribuisci a realizzare progetti in Italia e all’estero nel segno della promozione umana. Scuole e ospedali nei Paesi in via di sviluppo e interventi caritativi ad ampio raggio nel nostro Paese. Dai senza fissa dimora ai corsi anti-disoccupazione per i giovani, fino a progetti per anziani e ragazze-madri.

Come nel caso delle cooperative sociali sostenute anche dall’8xmille e promosse in diverse diocesi italiane. Come quella della Caritas di Ozieri, in provincia di Sassari, che ha avviato un panificio, una falegnameria, un laboratorio di serigrafia e una fabbrica di ostie. Creando posti di lavoro locali, in tempi di crisi economica.

479 milioni di euro Per progetti di culto e pastorale

Con la tua firma puoi sostenere restauri di opere d’arte, iniziative pastorali nelle diocesi e l’attività delle parrocchie. Non solo formazione dei catechisti e nuove chiese per le periferie. Ma una pastorale sociale che, attraverso piani nazionali, fornisce risposte ad emergenze del nostro tempo. Tra i progetti nazionali realizzati c’è il soccorso alle vite “strozzate”. L’8xmille contribuisce al funzionamento della Consulta nazionale antiusura, che in questi anni ha liberato un nucleo familiare al giorno dall’indebitamento e dal racket. Una speciale azione di sacerdoti e volontari le accompagna nel complesso percorso e nel rientro debitorio, con 28 fondazioni, presenti in quasi tutte le regioni italiane

www.8xmille.it   Scopri tutte le destinazioni dei fondi in ogni regione d’Italia

Per conoscere quanto è stato reso possibile fino ad oggi grazie anche alla tua firma vai sul sito www.8xmille.it. Regione per regione, intervento per intervento, una mappa interattiva delle opere dove potrai vedere anche ciò che è stato realizzato proprio vicino a te.

MODELLO CUD - Come scegliere?

Utilizzare l’apposita scheda allegata al CUD e:

1)    nel riquadro relativo alla scelta per l’Otto per mille, firmare nella casella “Chiesa cattolica” facendo attenzione a non invadere le altre caselle per non annullare la scelta.

2)    Firmare anche nello spazio “Firma” posto in basso nella scheda.

Quando e dove consegnare?

1)    Consegnare entro il 30 settembre solo la scheda con la scelta, in una busta chiusa, che deve recare cognome, nome, codice fiscale del contribuente e la dicitura “SCELTA PERLA DESTINAZIONE DELL’OTTO E DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF” (*) secondo una delle seguenti modalità:

- presso qualsiasi ufficio postale. Il servizio di ricezione è gratuito.

- ad un intermediario fiscale abilitato alla trasmissione telematica (commercialisti, CAF).

Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per il servizio.

2)    Inoltre è possibile trasmettere la scelta direttamente via internet entro il 30 settembre. 

MODELLO 730 - Come scegliere?

Sul modello 730-1, nel riquadro relativo alla scelta Otto per mille, firmare nella casella “Chiesa cattolica”, facendo attenzione a non invadere le altre caselle per non annullare la scelta.

 

Quando e dove consegnare?

Il modello 730 ed il modello 730-1 vanno consegnati secondo una delle seguenti modalità:

1)    al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) entro il 30 aprile: chiudere il modello 730-1 nell’apposita busta predisposta dall’Agenzia delle Entrate oppure in una normale busta bianca che recherà cognome, nome, codice fiscale del dichiarante e la dicitura “SCELTA PERLA DESTINAZIONE DELL’OTTO E DEL CINQUE PER MILLE dell’IRPEF”.(*) In caso di dichiarazione congiunta con il coniuge, ambedue i modelli 730-1 vanno inseriti in un’unica busta sulla quale vanno riportati i dati del dichiarante.

2)    Ad un CAF o ad un professionista abilitato entro il 31 maggio: consegnare il modello 730-1 in busta chiusa.

 

MODELLO UNICO - Come scegliere?

Firmare nella casella “Chiesa cattolica” facendo attenzione a non invadere le altre caselle per non annullare la scelta, nell’apposito riquadro denominato “Scelta per la destinazione dell’Otto per mille dell’Irpef’ posto nel modello Unico.

Quando e dove consegnare?

1)    Il modello può essere predisposto da qualsiasi intermediario fiscale abilitato alla trasmissione tele­matica (commercialisti, CAF), che provvederà anche all’invio della dichiarazione entro il 30 settembre. È importante comunque ricordare all’intermediario fiscale la propria scelta per la destinazione dell’Otto per mille.

2)    Chi invece predispone da solo il modello, deve effettuare la consegna via internet entro il 30 settembre, oppure, se non è obbligato all’invio telematico, presso qualsiasi agenzia postale dal 2 maggio al 30 giugno.

Unico Mini

Per i contribuenti che hanno le situazioni fiscali più comuni e semplici c’è la possibilità di presentare un modello Unico più breve: Unico MINI; tuttavia, i termini e le modalità per la scelta 8xmille e per la presentazione del modello sono le stesse del modello Unico “normale”.

(*) La dicitura completa è necessaria anche se si sceglie di firmare solo per la destinazione dell’Otto per mille.

N.B. La guida è stata predisposta sulla base delle informazioni ed istruzioni relative ai modelli disponibili al momento di andare in stampa.

FONDAZIONE ITALIANA BEATO 

JUNIPERO SERRA

PER L’AIUTO AI SEMINARI E SEMINARISTI IN ITALIA.

 

Le firme sulle DICHIARAZIONE DEI REDDITI degli anni passati ci hanno permesso l’intervento di sostegno economico per necessità importanti e provvidenziali:

-         a due seminaristi del Seminario di Acireale – Catania – ed a un sacerdote in difficoltà della diocesi di Acireale

-         ad un seminarista del Seminario di Prato

-         a mezzi di comunicazione per  promozione vocazioni sacerdotali e religiose.

-         ad un sacerdote in difficoltà economiche per un grave incidente.

-

  5×1000 ALLA NOSTRA

FONDAZIONE

ti chiediamo di confermare la tua firma anche nel 2013 per sovvenire a necessità di seminari e seminaristi

 scrivere il codice fiscale della Fondazione Beato Junipero Serra  95018870105        e firmare 

Tags: , , ,

Comments are closed.