Via Lucis a S.Giulia di Dego

giu 4th, 2013 | By | Category: Apertura

Una  speciale  ”Via Lucis”,  si è svolta nella frazione di S. Giulia di Dego (SV) per iniziativa del Serra Club di Acqui; il percorso ha visto la partecipazione di circa 200 persone che, nonostante le avversità del tempo, hanno voluto rendere omaggio alla  Beata Teresa Bracco di S. Giulia, giovane martire di soli venti anni, soffocata e poi uccisa da  un tedesco durante un rastrellamento sulle langhe savonesi  per non essersi concessa ai suoi voleri. Nelle vicinanze dei luoghi della Beata Teresa Bracco, a non meno di 2-3 chilometri, si trova la località Schenardo di Piana Crixia ( SV) dove è nata la nonna paterna di Papa Francesco, Vassallo Rosa Margherita che,  nel 1907,  si è sposata a Torino con Giovanni Bergoglio dando poi alla luce Mario, il padre di papa Francesco, il 2 aprile 1908. Nel 1918 i due coniugi tornarono ad Asti e l’1 febbraio 1929 migrarono in Argentina, dove Jorge Bergoglio è nato nel 1936.  Lo ha accertato l’anagrafe di Piana Crixia.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    Michele Giugliano, Presidente Serra club Acqui Terme

 

E’ stata una “Via lucis” davvero speciale. Certo una delle più partecipate come numero di fedeli provenienti  da Dego, dal Cairese,  dai dintorni, da Acqui  e da fuori Diocesi: da Cengio e  le Sorelle del Todocco sempre tanto vicine alla nostra beata.

La preghiera si è svolta con il riferimento all’Anno della fede, riportando nella riflessione alcune domande e risposte del Compendio del catechismo della Chiesa Cattolica.

Nuvoloni minacciosi hanno accompagnato la serata, ma solo poche gocce hanno toccato i fedeli. In realtà il tempo ha presentato i  suoi diversi aspetti: ad un certo punto, sulla costa si sono viste distintamente  le alpi marittime innevate, mentre verso ovest una  lingua di cielo mostrava il rosso del tramonto. Subito dopo dalla parte opposta tra le nuvole è apparsa la luna con la sua stella. Abbiamo lodato il creatore anche per questo spettacolo.

Il Serra Club era  presente con  tutti i suoi membri ,  grazie all’attività fervida del Dott. Michele Giugliano che ha invitato persone ed enti della Val Bormida. Era presente il Vice sindaco di Dego, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, i Carabinieri, la Protezione civile, la Croce Bianca per il servizio di assistenza, gli Alpini di Dego, la Pro-Loco di Dego ed altre associazioni.

Il Parroco don Natalino, don Paolino, don Lorenzo hanno concluso la preghiera alla Beata.

Al termine della preghiera presso l’Urna della beata, il dott. Giugliano ha invitato i presenti e le associazioni a darsi da fare con entusiasmo per il restauro della Chiesa di S. Marco e della casa natale della Beata  offrendo a nome del Serra Club la somma di 250 €. Suggerisce di costituire un comitato di lavoro organizzativo, composto dalla Diocesi di Acqui Terme, Parrocchia di Dego, Associazioni di Volontariato del Comune di Dego e altri Enti che ne vogliono far parte, che abbiano veramente a cuore i luoghi della Beata Teresa Bracco e che  si facciano carico ed assumano nell’insieme la situazione di S. Giulia, tenendo anche conto della nuova prospettiva giuridica che sta assumendo di “Santuario della Beata Teresa Bracco “.

A Lei, nostra Beata il pensiero ed il ricordo nella richiesta della sua Protezione.

dP

 

Da organi di stampa  il Presidente di Acqui dà notizia delle origini della Famiglia di Papa  Bergoglio:

Era della Valbormida la nonna materna di Papa Francesco

Piana Crixia - Altra tessera sulle origini di papa Jorge Mario Bergoglio: sua nonna, Margherita Rosa Vassallo, era nata il 27 febbraio 1884 a Piana Crixia, in Valbormida. Nel 1907 si era sposata a Torino con Giovanni Bergoglio dando poi alla luce Mario, il padre di papa Francesco, il 2 aprile 1908.

Nel 1918 tornarono ad Asti e l’1 febbraio 1929 migrarono in Argentina, dove Jorge Bergoglio è nato nel 1936. Lo ha accertato l’anagrafe di Piana Crixia, secondo quanto riferito dal vicesindaco, Renato Pera.

Le origini astigiane di papa Francesco

Pubblicato il 18 marzo 2013

“Grazie al lavoro di tre dipendenti dell’Ufficio Anagrafe, siamo in grado di ricostruire la genealogia paterna di papa Francesco” esordisce così Davide Arri, vice sindaco e assessore ai Servizi Demografici, sulle ricerche effettuate, che sono risalite fino ai trisnonni; “i registri non sono consultabili dal pubblico per precisi vincoli di privacy dettati dal Ministero dell’interno – ha spiegato Arri”. Il trisnonno, Giuseppe, nacque a Schierano nel 1816; la moglie, Maria Giacchino, era di Cocconato, nata nel 1819. Dalla loro unione nacque a Montechiaro, nel 1857, Francesco Bergoglio, il bisnonno del papa, che sposò Maria Bugnano, nata a S.Martino al Tanaro (ora S.Martino Alfieri) nel 1862. Arriviamo così al nonno di papa Francesco, Giovanni Bergoglio, nato ad Asti il 13 agosto 1884 (la denuncia di nascita fu effettuata il giorno successivo al segretario, cavalier Carlo Luigi Ferrero); Giovanni si spostò a Torino il 1 gennaio 1906, dove l’anno seguente convolò a nozze con Rosa Vassallo, nata a Piana Crixia (paese dell’entroterra ligure, non lontano da Spigno Monferrato). Sempre a Torino, il 2 aprile 1908 nacque Mario, padre di Jorge Maria; la famiglia rientrò ad Asti l’8 luglio 1918, per emigrare definitivamente a Buenos Aires il 1 febbraio 1929. Il 17 dicembre 1936 nasce Jorge Maria Bergoglio, papa Francesco. I nonni paterni ed il padre sono stati, come detto, residenti ad Asti ed hanno abitato in via Azeglio, via Antica Zecca, corso Alessandria e via Fontana, ultimo indirizzo dal quale sono poi emigrati in Argentina. Nell’Anagrafe degli Italiani residenti all’estero (AIRE) del Comune di Asti sono iscritte due sorelle (Maria Elena, nata a Buenos Aires il 7 febbraio 1948 e Marta Regina, nata a Buenos Aires il 24 agosto 1940) ed un fratello (Alberto Horacio, nato a Buenos Aires il 17 luglio 1942) con i componenti italiani delle rispettive famiglie ed il luogo di residenza all’estero è compreso nell’ambito territoriale di Buenos Aires.

piana crixia

20.03.2013 – il sindaco Massimo Tappa invitera’ ufficialmente il Pontefice in paese

Radici in Valbormida per il Papa: la nonna era nata a Piana Crixia

luca maragliano

Anche un’origine valbormidese, tra quelle di Papa Francesco? Questa la suggestiva ipotesi che circolava da qualche giorno a Piana Crixia, e che in seguito ad un’approfondita ricerca svolta dagli impiegati dell’ufficio anagrafe ha trovato una prima conferma, suscitando inevitabilmente grande attenzione in tutta la Val Bormida, e non solo. Dati alla mano, infatti, si potrebbe affermare che la nonna paterna del pontefice avrebbe origini della zona: Margherita Rosa Vassallo, infatti, risulta nata il 27 febbraio 1884 nel comune di Piana Crixia, in Val Bormida appunto, e più precisamente in località Schenardo. Nel 1907, quindi, la donna, trasferitasi a Torino, si è sposata con Giovanni Bergoglio, dando alla luce il 2 aprile 1908 il figlio Mario, ovvero il papa’ del Santo Padre. Quindi, nel 1918, i Bergoglio tornarono ad Asti, da dove, il primo febbraio 1929, migrarono in Argentina. Qui, come ormai ampiamente noto, il 17 dicembre del 1936 nacque Jorge Mario Bergoglio, salito il 13 marzo scorso al soglio di Pietro, come duecentosessantaseiesimo vescovo di Roma. «Siamo onorati di questa notizia – ha detto il sindaco di Piana Crixia, Massimo Tappa -, che ci rende orgogliosi, anche vista la semplicità e l’umiltà di Papa Francesco. La zona di origine della nonna del pontefice, località Schenardo, si trova infatti proprio sopra San Massimo, vicino alla zona del Todocco, nel pieno territorio di Piana». Logico, a questo punto, pensare ad un invito ufficiale per il Santo Padre. «Certamente, quando la situazione sarà più tranquilla, saremmo onorati se Papa Francesco volesse accettare un invito ufficiale a visitare Piana Crixia. Perchè, questo è certo, noi lo inviteremo».      Un’altra curiosa scoperta, tra le molte succedutesi in questi giorni, che dimostra ancora una volta come davvero le origini di Papa Bergoglio siano inestricabilmente legate alla zona che unisce Liguria e Piemonte, e il triangolo tra il Savonese, il Genovese e l’Astigiano.

Origini liguri di Papa Bergoglio: la nonna era di Piana Crixia, in Val Bormida

Piana Crixia. Altro documento sulle origini liguri di Papa Jorge Mario Bergoglio: la nonna, Margherita Rosa Vassallo, pare fosse nata il 27 febbraio1884 a Piana Crixia, in Valbormida. La nascita della nonna avvenuta in Val Bormida sarebbe stata accertata anche dall’anagrafe del Comune valbormidese.

Secondo la ricostruzione dei legami di parentela del nuovo Papa sembra che nel 1907 Margherita Rosa Vassallo si era sposata a Torino con Giovanni Bergoglio dando poi alla luce Mario, il padre di papa Francesco, il 2 aprile 1908.

Il ritorno ad Asti sarebbe avvenuto nel 1918, mentre l’1 febbraio 1929 migrarono in Argentina, dove Jorge Bergoglio è nato nel 1936.

Il parroco di Piana Crixia Don Natalino Polegato ha portato personalmente al vescovo della Diocesi di Acqui Terme S. Ecc. Vescovo Mons.Piergiorgio Micchiardi  copia dell’atto di nascita di Vassallo Rosa Margherita, nata il 27/02/1884 nel Comune di Piana Crixia in Val Bormida, nonna paterna del papa, che si era sposata  a Torino con Giovanni Bergoglio dando alla luce il 02/04/1908 il figlio Mario Bergoglio, il padre di Papa Francesco.

Il Vescovo della Diocesi nel recente incontro di  Maggio insieme agli altri vescovi piemontesi con il Papa gli  ha consegnato il documento ufficiale  con le origini valbormidesi e lo ha invitato a venire  in Valbormida, a ritrovare le sue radici. Il Papa ne è rimasto commosso.

Il Papa  Francesco ha scritto  recentemente  una bellissima lettera, di cui il parroco Don Natalino  ne va fiero e orgoglioso, ringraziandolo di tutto e invitandolo a pregare per Lui.

 

fonte:  Comune di Piana Crixia, Secolo XIX e stampa locale

Comments are closed.