Premio “Mons.Francesco Saverio Conese”

mag 23rd, 2013 | By | Category: Apertura

“PREMIO LETTERARIO MONS. FRANCESCO SAVERIO CONESE”CONCORSO SCOLASTICO ANNO SOCIALE 2012-13

In un’atmosfera di entusiasmo e di gioviale vivacità per la presenza di molti ragazzi, si è svolta oggi la manifestazione che  i soci del Serra Club di Matera hanno voluto dedicare per la  premiazione degli studenti vincitori del Concorso Scolastico riservato alle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado, abbinato alla seconda edizione  del “Premio letterario Mons. Francesco Saverio Conese”, istituito in memoria del  nostro amato e compianto cappellano, fondatore del movimento serra materano.

E’ stata veramente una bella giornata densa di cultura, nonostante qualche precedente inopportuna obiezione del tutto  avulsa dal contesto operativo. L’argomento non era dei più facili da trattare da parte dei ragazzi; si potrebbe anzi dire che la tematica loro proposta presentava delle intrinseche complessità oggettive anche di natura teologica, perché il contrasto tra fede e ragione ha sempre costituito oggetto di speculazioni dottrinali da parte di personalità istituzionali religiose ed  anche di studiosi confessionali di estrazione laica.

Per la scelta del tema il Consiglio Nazionale di Serra Italia si è ispirato all’ incipit della lettera enciclica di Papa Giovanni Paolo II: “Fides et ratio binae quasi pennae videntur quibus veritatis ad contemplationem hominis attollitur animus…”  E’ la metafora delle due ali che il Papa usa per suffragare la validità dell’attività  sinergica della fede e della ragione che, agendo in modo sincrono,  elevano lo spirito umano molto in alto, proiettandolo e sospingendolo verso la contemplazione della verità.

La partecipazione è stata molto più ampia di quella dello scorso anno con 1338 studenti di 68 classi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio diocesano. Hanno collaborato proficuamente anche 55 insegnanti che sono stati utili per la selezione dei ragazzi e degli elaborati.

Il difficoltoso tema è stato affrontato con sereno entusiasmo dai giovani, che di buon grado e molto proficuamente, hanno preventivamente partecipato alle giornate di preparazione propedeutica  appositamente organizzate dal Serra Club di Matera. Con don Ennio Tardioli, giovane ma molto preparato sacerdote, nonché cancelliere della Curia Arcivescovile, i partecipanti hanno affrontato l’interrogativo critico sulla  “Fede: dono o ricerca?” ed hanno approfondito la ricerca per affrontare il concetto di dono come messaggio di reciprocità. Altrettanto efficaci si sono rilevati i laboratori tenuti dalla pedagogista clinico prof.ssa Rosalia Tedeschi che, in modo pratico, ha sperimentato assieme ai ragazzi un modo diverso di familiarizzare con gli altri per concludere con il concetto di dono come spontanea reciproca conoscenza.

Nessuna composizione ha preso in considerazione una qualche riserva; tutti, invece, hanno riconosciuto nella metafora papale la sinergia che dirige, alimenta ed irrobustisce il volo verso la rivelazione della Verità. Anche uno studente di Liceo, di religione mussulmana, col consenso ufficiale dei genitori ha voluto prendere parte alla selezione e si è cimentato ad armi pari con i compagni, giungendo a conclusioni personali, forse singolari, ma altettanto positive.

La partecipazione spontanea, numerosa ed attiva dei ragazzi a questo percorso di preparazione, ha consentito una considerevole produzione di elaborati, apprezzabili nella loro capacità cognitiva e pregevoli per la creatività estetica nell’esecuzione, soprattutto capaci di trasmettere emozioni. Sono stati presentati componimenti in prosa ed in versi, disegni ed opere di pittura a tecnica mista, brani musicali, composizioni di videoart. In questa pluralità di espressioni artistiche di grande qualità, non sempre è stato agevole selezionare quelle prove che sono apparse più significative ed incisive rispetto al tema trattato, perché quasi tutte le composizioni sono risultate esteticamente complesse e ricche di contenuto. Sono state scelte, dopo essere state esaminate solo ed esclusivamente in seduta collegiale, onde garantire l’uniformità di giudizio, quegli elaborati che, (sempre a valutazione collegiale  della commissione), rappresentavano nella loro originalità differenziazioni di espressioni e di tecnica artistica. E’ stato privilegiato il linguaggio appropriato e la terminologia eloquente, specialmente quando l’elaborato si è dimostrato  particolarmente profondo e capace nella trasmissione del messaggio insito nella traccia del tema.

La commissione giudicatrice ha ritenuto doveroso ricorrere, per alcune opere di pregio, anche a particolari segnalazioni e menzioni speciali, non potendo non riconoscere il valore oggettivo di alcuni elaborati.

Tutte le composizioni, comunque pervenute, anche quelle non ufficialmente premiate, sono state allocate in mostra presso la sala della “Casa di Spiritualità  S. Anna” che ha registrato un nutrito numero di visitatori. Veramente ci si aspettava qualcosa di più da parte della commissione nazionale. Ad ogni modo i nostri ragazzi sono rimasti tutti molto contenti ed hanno in ogni forma esternato  questa loro gratificazione durante la giornata con proprie esibizioni artistiche.

La manifestazione della premiazione è stata introdotta dalla presidente della commissione distrettuale programmi prof.ssa Lucrezia Carlucci ed è stata moderata dalla giornalista  dott.ssa Antonella Ciervo. Sono intervenuti: il cappellano don Domenico Falcicchio; don Ennio Tardioli, cancelliere della Curia Arcivescovile; la prof.ssa Rosalia Tedeschi, pedagogista clinico; il governatore del distretto n. 73 avv. Savino Murro. Il cerimoniale è proseguito  con la proiezione di fotovideo: “Immaginazione: dalla cognizione alla trasformazione creativa” , con intermezzi musicali, poetici e video multimediali eseguiti dagli stessi alunni che sono intervenuti alla manifestazione. Ha concluso la serata l’intervento di S.E. Arcivescovo mons. Salvatore Ligorio che ha avuto parole di elogio rivolte allla capacità dei nostri ragazzi di esprimere profondi messaggi di fede con naturale esuberante vitalità.

Qualcuno  sostiene che l’esistenza di Dio non possa essere verificata dalla mente umana, o che la fede e l’ateismo non possano  configurarsi in riflessioni  ed occasioni positive, ma questa posizione è stata ampiamente smentita dalla capacità che i nostri ragazzi hanno mostrato nel servirsi della loro intelligenza per esprimere la propria fede, forse ancora  in divenire, di certo abbisognevole di nutrimento e di cura da parte della ragione.

da sx:Lucrezia Carlucci; don Domenico Falcicchio; S.E.Mons. Salvatore Ligorio; Savino Murro; Salvatore Milanese

Alla luce di  queste considerazioni colgo l’occasione per esprimere una personale opinione: è questa la via per conseguire incrementi di vocazioni. I serrani debbono entrare nelle scuole da laici e con una serie di attività ed iniziative positivamente laiche; non per insegnare, come ha detto la past president Lucrezia Carlucci nel suo discorso di saluto, di questo già se ne occupano molto bene i docenti, ma per sensibilizzare, per promuovere il rinnovamento contro il nichlismo ed implicitamente curare la fede in divenire tra i giovani, che sarà generativa.

Il concorso scolastico, a livello nazionale o locale, deve svolgere questa funzione e seguire questa procedura. Diversamente qualsiasi sfida può ridursi solo ad uno sterile esercizio.

Di seguito i nominativi dei ragazzi vincitori del primo premio di categoria scolastica:

Primo classificato: Classe IV A – Ist. Compr. “ Don Donato Gallucci” – Miglionico – (scuola di istruzione primaria)

Primo classificato: Classi: I.A,.II A e il gruppo degli alunni della cl.III  A -  (scuola istruzione secondaria primo grado)

Primo classificato: Angela Ventura Cl.IV D – Liceo Classico Statale “ E. Duni” Matera (scuola  istruzione secondaria secondo grado)

La Commissione Cultura e Premi del Serra International Italia
ha reso noto che Angela Ventura  cl.IV D del Liceo Classico “E. Duni” Matera, si è classificata al 2° posto nell’elenco dei vincitori del Concorso Scolastico Nazionale

Lino Sabino

 

 

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.