Mons. Corrado Giorgetti

mag 21st, 2013 | By | Category: Eventi

Il 2 aprile scorso è tornato alla casa del  Monsignor Corrado Giorgetti cappellano emerito del club di Massa Carrara.    Don Corrado, come

Mons. C.Giorgetti

voleva lo chiamassimo noi serrani,  si è spento serenamente a 92 anni  ospite del Seminario di Massa; fu cappellano del club  dal momento dell’incorporazione 1982 sino al luglio  del 1996 quando fu sostituito dal pro Rettore del Seminario di Massa e assunse la carica di cappellano emerito.

Don Corrado nasce a Minucciano il 22 febbraio 1921, nell’ottobre del 1935 passa al Seminario Maggiore di Massa e nell’agosto del 1943 è ordinato sacerdote.

Nel 1957 consegue la laurea in Teologia con il massimo dei voti e la pubblicazione nella collana “Corona Lateranensis”; dal 1961 al 1969 è Rettore del Seminario e dal 1970 resta docente di Teologia dogmatica è nominato Canonico del Capitolo della cattedrale di Massa e quindi Monsignore.

Ricopre vari incarichi nella pastorale vocazionale diocesana e Direttore del Centro Regionale Vocazioni della Toscana, vicario episcopale per la pastorale diocesana, cappellano del Serra club di Massa Carrara nonché responsabile per la pastorale famigliare. Tra i molti articoli e numerose pubblicazioni vogliamo ricordare il testo di catechesi serrana “Chi ascolta voi ascolta me” pubblicato nell’ottobre 1985  con presentazione di Monsignor Luigi Noli: “Giorgetti focalizza il fatidico “ istante” di vita umana, sul dono gratuito che Dio ha voluto fare all’uomo tramite Cristo e lo Spirito Santo, quando dopo il riscatto e la Salvezza, l’uomo può diventare Collaboratore di Dio. Giorgetti descrive, fa vivere il mistero della Consacrazione. I serrani possono così conoscere e possedere la “mappa” preziosa di tale Tesoro.”

Nell’aprile 2012 non ha voluto mancare alla celebrazione del trentennale del club e congedandosi al termine del pranzo ha voluto ringraziare il Serra che gli ha dato la possibilità di “lavorare” per le vocazioni condividere la fede attraverso la cultura e focalizzare il fatidico “istante” di vita umana che il pellegrino credente cerca di dare agli eterni interrogativi umani, una risposta di fede scaturita al Vangelo.

E’ sempre rimasto quel prete come tutti immaginano, e quell’amico che tutti avrebbero voluto, nel 2000 per l’insistenza degli amici diede alla stampa una raccolta di suoi pensieri dal titolo “Cammin faccendo….annotazioni varie d’un pellegrino”. Don Corrado si definisce autore-pellegrino ed il suo atteggiamento non è certamente quello del vecchietto stanco, di leopardiana memoria, recante sulle spalle un pesante fardello al termine del suo viaggio, ma si tratta invece di un pellegrino-credente che, pur consapevole della drammaticità della vita, cerca di dare agli eterni interrogativi umani una risposta di Fede.

Beppino Martinelli

E’ stato per tutta la vita uomo della comunicazione sia con la parola che con la scrittura con particolare attenzione alle vocazioni dedicandosi particolarmente al seminario al Serra e alla pastorale famigliare.

Ringrazieremo sempre il Signore che ci ha permesso di fare un pezzo del cammino affiancati e guidati da Don Corrado.

Beppino Martinelli

Tags: , , , ,

Comments are closed.