Serra Italia al lavoro: successo del primo Forum dei Governatori

mar 16th, 2013 | By | Category: Primo Piano

Di seguito l’esito del primo forum dei Governatori pensato dal Governatore del Distretto 72 Giovanni Sapia e voluto dal Presidente Nazionale Antonio Ciacci, una delle novità di questo biennio serrano 2012-2014. Si è svolto a latere del Consiglio Nazionale Italiano del Serra a Roma, proprio per offrire modalità concrete e suggerimenti pratici al Cnis stesso, al fine, tra i vari punti all’odg, di estendere in particolare il numero di soci e rivitalizzare alcuni club italiani.

Per il Distretto 68 il Governatore Paola Poli; per il Distretto 69 ——-; per il Distretto 70 il Past Governatore Giovanni Amoretti; per il Distretto 71 il neo Governatore Alberto Beati; per il Distretto 72 il Governatore Giovanni Sapia; per il Distretto 73 il Governatore Savino Murro; per il Distretto 76 il Governatore Mauro Tangerini; per il Distretto 77 il Governatore SalvatoreLa Spina; per il Distretto 78 il Governatore Orfeo Busatto; per il Distretto 171 il Governatore Eletto Paolo Capocchi.

Risultano pertanto presenti 9 tra i 10 Governatori, o loro rappresentanti.

E’ stato nominato coordinatore e moderatore della seduta il Governatore del Distretto 72 Giovanni Sapia.

Si premette che nella prima riunione dei Governatori del Serra International Italia, condivisa e convocata dal Presidente Nazionale Antonio Ciacci, sono stati affrontati, come si poteva immaginare,  pressoché tutti i temi che toccano da vicino il funzionamento dei club e dei distretti.

Era comunque chiaro a ciascuno di noi che l’obiettivo di questo primo forum doveva essere l’individuazione di tematiche da porre in evidenza, innanzitutto a noi stessi ed in secondo luogo a tutti i componenti del CNIS.

Ciascuno dei presenti ha potuto effettuare almeno due interventi completi. Tutti quindi hanno preso la parola ed espresso in piena libertà i propri pensieri. Realizzando così il primo degli obiettivi che si era prefisso il forum, cioè quello di ascoltare l’opinione di tutti.

Gli spunti offerti sono numerosissimi. In questa sede possiamo solo evidenziare taluni di essi, in ordine ai quali ci siamo riservati di effettuare successivi opportuni approfondimenti:

  1. Piano della comunicazione: utilizzare più intensamente la tecnologia per comunicare costantemente tra Governatori. Far circolare iniziative, intenzioni e  proposte, sia al fine di coinvolgere gli altri distretti, che di confrontarsi abitualmente;
  2. Sempre in tema di comunicazione, viene vista con favore la costituzione di nuove newsletter, sia a livello di Distretto che a livello di Club, come già in taluni casi accade. Ciò  con la esclusiva finalità di poter integrare il bagaglio di notizie sulla vita dei Club che debbono circolare, ad integrazione di tutto quello che già contiene l’impeccabile newsletter Serranews;
  3. Favorire le attività interdistrettuali: eventi congiunti in occasione di ricorrenze, festività o anniversari. Ciò non solamente per rispetto alla mission serrana, ma anche per attrarre nuove presenze nei nostri club;
  4. Organizzare continui incontri dei Governatori con i Vice-Presidenti nazionali, sia nell’ambito del forum, che con modalità one to one, tra singolo distretto e singolo Vice-Presidente nazionale. Ciò al fine di favorire la migliore comprensione degli obiettivi che ciascun Vice-Presidente si prefigge, nonché di consentire la piena condivisione dei medesimi obiettivi da parte dei Governatori. Detta condivisione avrà riferimento anche ai delicati questionari che gli stessi hanno fatto pervenire;
  5. Analogamente si potrà procedere confrontandoci anche, in sede di forum, con i responsabili delle Commissioni Nazionali che ne facciano richiesta;
  6. La crisi delle iscrizioni nei nostri club e le continue defezioni, possono essere validamente combattute anche attraverso l’intensificazione della Formazione. Ciò sia a livello di distretto che a livello di singolo club. Tutti i soci hanno diritto e necessità di apprendere o di rammentare, con la necessaria continuità, tutti i principi che ispirano il funzionamento della nostra istituzione;
  7. Favorire l’insediamento dei Governatori Eletti nei tempi più solleciti. Tentando anche il loro inserimento, come già avviene in qualche caso virtuoso, fin dal primo anno di carica del Governatore. La loro formazione ne beneficerà e riverserà utilità nell’attività del distretto;
  8. Particolare attenzione va dedicata alla immissione nei nostri club dei giovani sotto i 35 anni. Andrebbero regolamentate in proposito forme di esonero o di contenimento, più incisive di quelle attuali, con riferimento alle quote sociali;
  9. Ci si prefigge anche di concepire linee di orientamento da fornire al CNIS, per essere a loro volta trasformate in suggerimenti ai Club sulla elaborazione dei programmi annuali;

10. Promuovere meglio la conoscenza presso tutti i club delle varie iniziative distrettuali e nazionali circa i Premi Serrani, sull’esempio di come viene divulgato e promosso il Concorso Scolastico. I premi e i concorsi serrani sono uno strumento prezioso per legare la società civile alla nostra realtà.

In sostanza i Governatori si sono manifestati convinti di voler lavorare insieme per costituire un riferimento utile alle esigenze di conduzione del CNIS, da parte del Presidente Nazionale e dei Vice-Presidenti.

Il Forum inoltre può rappresentare una opportunità unica per il confronto continuo tra Governatori, al fine di far maturare le migliori idee da spendere per la soluzione dei problemi che affliggono il Serra Italia.

Roma, 9 marzo 2013

Giovanni Sapia

 

Tags: , ,

Comments are closed.