Mangiafuoco, clown e Zampanò…

feb 13th, 2013 | By | Category: Primo Piano
IMPROBABILI PERSONAGGI FANNO PRONOSTICI SUL FUTURO PAPA. È IL CASO DI FERMARSI?
“Est modus in rebus”. Scuserete il ricorso al latino, ma quando ci vuole, ci vuole. Lo diciamo sommessamente a tanti giornalisti radio-televisivi: è proprio un buon servizio affidare a improbabili commentatori il pronostico sul futuro pontefice?
Forse anche tanti ascoltatori e telespettatori saranno rimasti come noi sorpresi da tanta insostenibile leggerezza. Che nasconde, purtroppo, una sostanziale ignoranza dei codici interni della Chiesa, fra i quali spicca, a nostro avviso, quello dell’ascolto della voce dello Spirito Santo che agisce nel Conclave.
Ma è difficile anche solo formulare una spiegazione di questa dimensione ecclesiale: che sarà mai lo Spirito Santo? Meglio ridurre tutto a cicaleccio da bar o a papa-mercato. Certo, sarebbe bello che in tanti si sottraessero al giochino, preti e laici compresi. Ma vuoi mettere il valore di cinque minuti sotto i riflettori televisivi? Chi può dire di no?
Come se non bastasse, un noto conduttore di un talk show americano, David Letterman, ha schernito in diretta Benedetto XVI dicendo che “ha problemi al collo per essersi voltato dall’altra parte…”.
Come a dire che avrebbe ignorato e coperto i mali della Chiesa.
Il signor Letterman rilegga quello che disse, in proposito, l’allora cardinale Ratzinger durante la Via Crucis del 2005: “Quanta sporcizia c’è nella Chiesa, e proprio anche tra coloro che, nel sacerdozio, dovrebbero appartenere completamente a Lui!” (Nona Stazione: “Gesù cade per la terza volta”).
Benedetto XVI lascia il papato con un atto di libertà e di responsabilità perché ha avvertito un affievolimento delle forze fisiche e spirituali.
Chissà quanti mangiafuoco, clown e Zampanò farebbero bene a seguirne il buon esempio.
 Fonte Copercom
Tags:

Comments are closed.