Savagnone: i fondamenti della Fede

feb 3rd, 2013 | By | Category: Apertura

La proclamazione del presente anno come «anno della fede», voluta dal pontefice Benedetto XVI, è un evento che non poteva passare inosservato e non poteva mancar di venir doverosamente sottolineato da un organismo laico animato da sincero slancio apostolico quale il Serra club di Acireale.

Nella grande navata centrale del duomo cittadino, il sodalizio ha dato convegno a un numeroso gruppo di concittadini per ascoltare, sul tema «La gioia della fede», la parola di un relatore di eccezionale prestigio, il noto studioso e scrittore prof. Giuseppe Savagnone, il quale sull’argomento è autore di numerosi volumi e saggi ovunque apprezzati.

Con una trattazione puntuale e rigorosa, ricca di spunti dottrinari e supportata da svariate citazioni teologiche e filosofiche (tratte soprattutto dalla Summa theologica di Tommaso d’Aquino), l’oratore ha mostrato i fondamenti della fede, che nasce dalla fiducia in Dio, dalla convinzione che Dio si rivolge singolarmente a ciascuno di noi: la gioia nasce appunto dall’abbandono dell’uomo singolo che sa di potersi fidare in Dio. Solo la disperazione può condurre alle loro conclusioni i pensatori che teorizzano la morte di Dio (come F. Nietzsche); solo la luce della Verità può guidarci, come ci insegna il viaggio dei Magi i quali erano dotti ma non credenti, verso la gioia della fede.

Alla conferenza del prof. Savagnone (che è stata ottolineata da convinti applausi del pubblico presente) ha fatto seguito un concerto del quintetto d’archi e piano «Quinquies domina ensemble» completato dal soprano Rosanna Leonti e dal mezzosoprano Maria Motta – che ha offerto agli spettatori un concerto di musiche verdiane, quale celebrazione del primo centenario della morte del grande compositore di Busseto.

Casimiro Nicolosi

 

Tags: , , , , ,

Comments are closed.