In ricordo di S.Ecc. Jules Michael Al Jamil

dic 4th, 2012 | By | Category: Il Serra nel Mondo

E’ morto il Procuratore a Roma del Patriarcato di Antiochia dei Siri Jules Michael Al Jamil riportiamo alcuni dei messaggi di chi Lo ha conosciuto, stimato e amato.

Il messaggio del Presidente Nazionale Ciacci. Caro Governatore del Distretto 72, caro Presidente del Club di Roma, carissimi, ho già espresso tutti. Ho già espresso all’amico Ugo La Cava, che mi ha dato notizia telefonica, il cordoglio, mio personale e di tutto il Serra Italia, subito riportato nella nota della carissima Viviana sul nostro portale, per l’improvvisa scomparsa di S. Ecc. Mons. Julius Michael Al Jamil.

Ho avuto occasione di conoscere S. Ecc. in una delle mie prime uscite da
Presidente del Cnis presso il Distretto 72.

Ne ricordo con commozione l’incoraggiamento che mi dette e la preghiera che mi assicurò.

Mi parve subito quello che era, un uomo comunicativo, molto simpatico, affabile, semplice ed amico del Serra; amico prezioso, per l’alto incarico che ricopriva e per le azioni concrete con cui manifestava la propria amicizia, fondata sulla consapevolezza dell’importante ruolo della nostra associazione e sui rapporti fraterni che intratteneva con gli amici del Club di Roma.

Alla naturale nostalgia si accompagni la certezza che, nella Comunione dei
santi, splenderà della luce di Dio ed illuminerà il nostro cammino.

Un caloroso abbraccio a tutti.

 

Antonio Ciacci

 

Il messaggio del Governatore del Distretto 72 Sapia.

E’ una giornata di grande dolore per il Serra International, per il Cnis e per il Distretto 72 con i suoi club e quello di Roma in particolare del quale S.Ecc. Mikael Al Jamil era socio onorario da tantissimi anni.

La sua casa, il Patriarcato in Campo Marzio, era la casa di tutti i serrani di Roma e d’Italia, oltre ad essere la sede romana del Serra International.

Quando è venuto in visita a Roma il Presidente internazionale Thomas Wong è stato accolto dal nostro Distretto e dal Club di Roma nella sede del Patriarcato di Antiochia dei Siri e nella stupenda Chiesa annessa con la celebrazione della S. Messa cantata e parlata in Aramaico da Al Jamil e dai suoi sacerdoti.

Spettacoli indimenticabili come sarà perenne la Sua memoria e la certezza che dalla Casa del Padre continuerà a partecipare ai nostri lavori e non mancherà mai una serata del Club di Roma, come faceva ormai da tantissimi anni.

Un grazie particolare a Viviana per la bravura e l’ Amore, con cui ha dato la notizia sui media per questo personaggio semplice e cordiale, ma al tempo stesso “mitico” per quanto si è speso nel tenere vivo, sul piano della fratellanza, il rapporto tra la Chiesa di Oriente e l’Islam nonostante i tremendi dolori patiti dai suoi confratelli e dai fedeli cristiani nella sua terra irachena. Nulla gli poteva impedire di Amare. Avremo cura di tenervi informati tempestivamente sulle esequie . Un abbraccio.

 

Gianni Sapia

 

Il messaggio del Past Governatore del Distretto 72 La Cava. Un pensiero di cordoglio per la improvvisa scomparsa del nostro caro Al Jamil, e lo faccio con un animo umanamente addolorato, anche se la nostra Fede ci assicura che la Sua vita non è tolta ma trasformata. Perciò, noi ora con gli occhi umidi di lacrime, ma con la certezza che ci dà la Fede, Lo vediamo già al cospetto del Signore che Gli assegna la meritata ricompensa.

S. Ecc. Mons. Michael Al Jamil era un nostro Amico, Amico del Serra, in particolare dei Serrani del nostro Distretto che Lo hanno visto spesso partecipe agli incontri distrettuali, Amico dei serrani romani che hanno sempre goduto della Sua presenza in occasione di tutti gli incontri; era assente soltanto quando era fuori dall’Italia per assolvere i Suoi impegni in Europa come Visitatore Apostolico.

Spesso il nostro Club Lo ha visto come relatore su argomenti che sapeva trattare da Maestro: Il Cristianesimo in terra irachena; i Cristiani e i Musulmani; le Chiese

Cristiane in oriente, e così via.

Negli anni in cui ebbi l’onore di presiedere il Club di Roma, il Comitato direttivo propose all’Assemblea dei Soci di averLo tra noi come Socio onorario: la decisione fu unanime e da allora lo abbiamo avuto sempre con noi e spesso ci ospitava Lui stesso nel Suo giardino o nel Suo appartamento per le nostre conviviali.

Durante la Santa Messa celebrata con il rito della Chiesa di Antiochia, sempre suggestivo, talvolta cantava il Padre Nostro in aramaico, la lingua di Gesù. La Sua presenza arricchiva le nostre riunioni: aveva per tutti un sorriso, una parola di incoraggiamento, una battuta. Era insomma il nostro Padre e un nostro carissimo Amico. Ora, è la nostra Fede che ce lo dice, da Lassù saprà ancora esserci vicino con la sua parola affabile, e con il suo affetto.

Dalla prossima riunione serrana sarà umanamente triste per tutti e per me non poter più essergli accanto. Soltanto la preghiera potrà aiutarci ad averLo ancora tra noi. Grazie Al Jamil per quanto Lei ha saputo dare a tutti noi!

 

Ugo La Cava

 

Il messaggio del Past Governatore del Distretto 72 Coppola. Affranta per il luttuoso evento, mi unisco al cordoglio del Serra club di Roma e di tutto il Serra, in preghiera e sincera commozione. Ricordo la Sua simpatia, la Sua gentile disponibilità ad accogliere gli incontri serrani, a partecipare con la celebrazione della S. Messa nella sede del Patriarcato ai nostri momenti di formazione religiosa. Anche in occasione della visita del Presidente internazionale Thomas Wong a Roma, ebbe la bontà di ospitarci e di

testimoniare con semplicità e con vera amicizia il suo legame con il Serra italiano.
A Lui, che già si trova al cospetto del Padre, rivolgo la preghiera di assisterci e di continuare a sostenere la nobile mission serrana; non lo dimenticheremo, perchè è stato sempre un sicuro punto di riferimento. Sono particolarmente vicina ad Ugo La Cava, Gianni Sapia, Fausto e Nilde Prosperi Valente, Mons. Formenti e Viviana Normando che a lui erano legati da stretta e scambievole amicizia.

Un abbraccio a voi tutti..

 

Maria Luisa Coppola

 

 

Tags: , , , , , , ,

Comments are closed.