In aiuto a ” Giuseppe “

giu 3rd, 2012 | By | Category: Distretti e Club

“E chi avrà dato un solo bicchiere d’acqua fresca ad uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità vi dico, non perderci la sua ricompensa”. (mt. 10, 42)

Il Seminario vescovile della  Diocesi di Prato, si è rivolto al nostro club per avere un aiuto nei confronti di un seminarista.

Si tratta di un giovane cinese nato nella provincia del Fujian, da una famiglia credente, molto fedele alla Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Viene battezzato ancora piccolo clandestinamente, viste le numerose persecuzioni a cui sono sottoposti gli appartenenti alla Chiesa Romana, e gli viene dato il nome “Giuseppe”.

Appartenendo alla Chiesa Cattolica Romana, e avendo sentito l’impulso di servire il Signore non è stato accolto nel Seminario Cinese (della Chiesa Nazionale), e pertanto l’unica alternativa era quella di uscire dal proprio paese per essere accolto altrove. Ha lasciato quindi con dispiacere la Cina per venire in Italia, venuto a Prato lavorando duramente come operaio e dopo molte peripezie è stato accolto in questo Seminario circa tre anni addietro; è solo, non avendo né genitori, né parenti, che possano, in qualche modo, contribuire alle spese per la sua permanenza; dovrà rimanere in Seminario, ancora per circa otto/dieci anni.

Ogni mese c’è da pagare un istituto privato dove sta cercando di prendere una licenza di Scuola Media Superiore, per un totale di € 375,00 mensili, € 700 d’iscrizione; a queste vanno aggiunte le spese varie per necessità personali, libri, ecc.

Il Consiglio Direttivo del club di Prato, nella riunione del 23 novembre u.s. ha deliberato all’unanimità di partecipare a queste spese chiedendo a ciascun socio un contributo mensile, quasi una sottoscrizione, nella misura che ognuno riterrà più opportuno, ma in modo continuativo. La donazione avverrà in modo riservato.

E’ un grosso impegno quello che ci viene richiesto, ma è lo scopo primario del nostro Movimento: “Favorire e sostenere le vocazioni al sacerdozio ministeriale………. ” “incoraggiare e valorizzare le vocazioni …. “, ma credo che valga la pena provare ad aiutare un giovane che ha risposto alla chiamata di Cristo ad essere suo sacerdote.

Accompagnato dalla stima e dalla buona fama goduta dai sacerdoti cinesi che si sono alternati nel servizio pastorale, ha sempre mantenuto il desiderio di diventare sacerdote, tanto e al punto da spingere i sacerdoti che l’avevano seguito di presentarlo al nostro Vescovo Diocesano.

Nel 2008 ha frequentato, previamente al suo ingresso in seminario, i corsi di lingua italiana alla Pontificia Università Urbaniana a Roma, essendo ospite di quel collegio. Tuttavia questo non poteva bastare per colmare le profonde diversità di struttura, di pensiero e di lingua, quindi rientrato viene accolto in Seminario. La necessità di potergli dare una base culturale sufficiente per affrontare gli studi filosofici e teologici, ha determinato, anche secondo il prudente giudizio del Vescovo e del Consiglio del Seminario, a iscriverlo in una scuola privata, perché in essa possa conseguire un diploma di scuola superiore, oltre ad una buona conoscenza della lingua italiana.

Per poter ottenere il permesso di soggiorno, non disponendo più del suo passaporto trattenuto da coloro che lo avevano aiutato a uscire dalla Cina, ed avere una certa tranquillità e sicurezza, ha chiesto ed ottenuto lo status di rifugiato politico dal Ministero dell’Interno

Il giovane è un talento che il Signore ci ha messo nelle mani perchè lo facciamo fruttificare, pertanto è un nostro dovere fare in modo che possa rispondere alla propria vocazione e, allo stesso tempo, ci dobbiamo impegnare a diffondere una mentalità a favore della vocazione dentro una cultura della società antivocazionale.

Se riusciremo in questo impegno, sarà uno dei più bei programmi  realizzato   dai serrani italiani,  il più bel regalo che mai potremmo fare alla Chiesa universale. Ringrazio fin d’ora quanti accoglieranno questo mio invito, sicuro che il Signore saprà rendere il centuplo di quanto avremo dato. Chi fosse interessato ad unirsi ai serrani di Prato si metta in contatto con il Presidente del club (email vittorio.dabizzi@gmail.com)

La Madonna del Sacro Cingolo ci aiuti e ci protegga in questa impresa.

Vittorio Dabizzi

email:  vittorio.dabizzi@gmail.com

Tags: , , ,

Comments are closed.