I monti da dove mi viene l’aiuto

mag 30th, 2012 | By | Category: Mondo Cattolico

I monti da dove mi viene l’aiuto ( Salmo 120)

Con la “Lettera ai cattolici di Cina” scritta da Benedetto XVI il 27 maggio 2007, fu stabilito che ogni anno il 24 del mese di maggio, festa della Beata Vergine Ausilio dei cristiani, si celebri la festa della Madonna di Sheshan e la giornata di preghiera per la Chiesa in Cina.

La presenza della Chiesa cristiana in terra cinese risale ufficialmente al VII secolo e secondo alcuni studiosi, sarebbe stato addirittura l’apostolo Tommaso, il primo missionario nella terra dei mandarini.

She Shan è una collina nel Distretto di Songjiang a circa 40 Km. da Shan gai, sulla cui sommità si trova un Santuario dedicato alla Vergine Maria, unico in tutto il territorio oltre la Grande Muraglia, ove si venera la Madonna di Sheshan, proclamata dal Papa, Regina di Cina.

Ogni anno, i cattolici cinesi affrontano lunghi viaggi per recarsi in pellegrinaggio a questo Santuario, in particolare nel mese di maggio e nei giorni che precedono e seguono la data della festa della Madonna, il 24 maggio, celebrata con speciale intensità dal popolo cinese.

Già dallo scorso anno il Governo della Repubblica Popolare, comunista maoista, impedì con un grande numero di poliziotti e spie in borghese, a qualsiasi cinese di avvicinarsi al santuario.

Per tutto il mese di maggio ai sacerdoti della chiesa cosiddetta clandestina, viene impedito di andare a Sheshan (che i cinesi pronunciano Zose): tutti sono controllati e molti vengono incarcerati insieme ai loro vescovi per evitare questa affluenza numerosa di cattolici.

Ricordo come, il mio primo documento da Presidente Nazionale del C.N.I.S. fu una presa di posizione a favore dei Vescovi cinesi carcerati perché fedeli al Papa; questo comunicato, inviato a organi di stampa e telecomunicazioni, nonché ad Ambasciate e Consolati, portò un pò di scompiglio, ma sta di fatto che si cominciò a parlare apertamente di questo problema. Fu una mia levata di testa ? Fu un soffio dello Spirito ? Non lo so, comunque, i cattolici cinesi non sono più soli a testimoniare fisicamente la loro fedeltà al Vescovo di Roma.

Quest’anno un folto gruppo di cattolici cercherà di avvicinarsi al santuario di Sheshan anche se da lontano e oltre a pregare la Vergine Maria con le parole che lo stesso Benedetto XVI ha scritto, canterà il Salmo 120: “Alzo gli occhi verso i monti, da dove mi verrà l’aiuto ?- Il mio aiuto viene dal Signore che ha fatto cielo e terra”.

Questo è un invito a tutti i serrani: Uniamoci anche noi ai cattolici cinesi, recitando la preghiera alla Madonna di Sheshan, mostrando la nostra fraterna solidarietà e sollecitudine, almeno nella preghiera, verso questi nostri fratelli cristiani perseguitati dal governo di Pechino.

Non dimentichiamo che il Presidente Internazionale di S.I. mr. Thomas A. Wong è un cattolico di Hong Kong e quindi, insieme a lui, innalziamo al Signore la richiesta del dono della perseveranza e della testimonianza per il popolo cinese e se non vedremo umanamente risultati concreti, sappiamo che Cristo è vincitore.

Vittorio Dabizzi

Tags: , , , , ,

Comments are closed.