Matera: Premio mons. Conese

mag 27th, 2012 | By | Category: Apertura

La Giuria: tre docenti: Maria Concetta Santoro, Anna Maria Cammisa e Nicola Lisanti;tre membri interni del Club: Marisa Cassese, Lino Sabino, don Domenico Falcicchio –cappellano, Lucrezia Carlucci – Presidente.

E’ calato il sipario sulla seconda edizione del Premio letterario Monsignor Francesco Conese organizzato dal Serra Club di Matera. Un’iniziativa a cui hanno partecipato oltre mille alunni delle scuole primarie e secondarie dell’arcidiocesi di Matera- irsina.

In tutto 26 istituti di formazione che hanno coinvolto gli alunni in un percorso articolato in più momenti, in cui si è dato spazio alla riflessione e alla conoscenza della cultura cristiana attraverso una serie di incontri programmati che hanno interessato la scuola e le famiglie che insieme si sono confrontati sul tema della fede, del perdono, della giustizia e del rapporto dell’uomo con Dio. La vera anima di questa manifestazione è stata Lucrezia Carlucci presidente del Serra Club di Matera che ha lavorato assiduamente per organizzare dibattiti e iniziative che al di là delle discussioni potessero davvero arricchire la sfera umana e affettiva dei ragazzi portandoli alla comprensione di quanto analizzato.

Un percorso che ha portato i ragazzi a vivere la fede non in maniera asettica e distaccata ma calandola nella quotidianità, in quei gesti, in quelle azioni, in quelle attività che per loro rappresentano la consuetudine, come il canto, la danza, la pittura, la lettura e la scrittura. E così gli alunni della scuola media “G. Pascoli” plesso Giustino Fortunato e del Liceo scientifico “D. Alighieri” hanno partecipato alla Via Crucis vivente nei Sassi raccontando e vivendo in prima persona la Passione di Cristo, con l’aiuto di Maria Pina Scanu docente del Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma hanno studiato il Salmo 92 e hanno imparato una danza ebraica comprendendo il motivo e il significato di quei gesti e di quelle movenze. In questo percorso, inoltre, sono stati seguiti da Rosalia Tedeschi, pedagogista clinico, con cui hanno approfondito un altro tema “La conoscenza di sé e la relazione con l’Altro” , una tematica quanto mai complessa ma che ha permesso ai ragazzi di comprendere fino il fondo il tema scelto per questa edizione del Concorso, il rapporto dell’uomo con Dio. L’altra sera,11 maggio 2012, il percorso si è concluso nella Casa di Spiritualità Sant’Anna di Matera dove sono stati premiati i vincitori.

Premio ai Primi classificati: Assegno dell’importo equivalente al valore di una macchina fotografica digitale, Coppa, medaglia e pergamena. Coppa intestata alla Scuola;

Premio ai Secondi e i Terzi classificati: pergamena, medaglia e libri di racconti,autore mons. Franco Conese. Coppa intestata alla scuola.

PRIMA FASCIA – SCUOLA PRIMARIA

Primo classificato: Il gruppo degli alunni della Classe III sez. A – Istituto Comprensivo “Don Donato Gallucci di Miglionico.

motivazione: “L’elaborato è frutto di un lavoro di classe, organizzato in sequenze che interpretano e sviluppano il tema proposto con efficacia grafica e coloristica. I disegni, eseguiti con tratto sicuro, si completano con testi di raccordo racchiusi nella caratteristica nuvoletta del fumetto. Attraverso segni puntuali l’elaborato riesce a comunicare il messaggio con immediatezza ed essenzialità e con capacità critica rapportata all’età dei partecipanti. La sequenza dei disegni presenta alcuni spunti inediti ed originali”.

Secondo classificato: Michelangelo Montemurro – classe V del Quinto Circolo del plesso del Borgo La Martella di Matera

motivazione:“L’elaborato esprime in versi con semplicità, autenticità e freschezza una sensibilità tenera ed amabile”.

Terzo classificato: Gruppo classi IV A e IV B – IV Circolo Didattico plesso di via Lazazzera di Matera. Motivazione:“L’elaborato esprime in modo originale l’idea che il gruppo ha inteso rappresentare attraverso un puzzle che si ricompone in una significativa forma simbolica su cui campeggia l’immagine di madre Teresa di Calcutta”.

SECONDA FASCIA – SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Primo classificato: Maria Grazia Zingariello -classe III sez. A “G. Pascoli, plesso di via Giustino Fortunato” di Matera. Motivazione: “L’elaborato rivela una buona conoscenza dei testi sacri che la concorrente a volte cita appropriatamente con un’ampiezza di riferimenti culturali, esposti attraverso una sicura espressione del pensiero. Ne consegue che la tematica proposta viene affrontata con attinenza esaustiva e si traduce in considerazioni profonde e pertinenti. Nella eccellente esposizione l’argomento si sviluppa con un’ottima capacità di rielaborazione personale, specialmente quando interpreta la redenzione divina e la liberazione dal peccato e quando interpreta il sentimento del perdono”.

Secondo classificato: Matteo Pastore – classe III sez. E della Sc. Sec di I° grado “Nicola Festa” di Matera. Motivazione:“L’elaborato, con argomentazioni personali in forma spigliata, risponde pienamente alle tematiche richieste”.

Terzo classificato:Il gruppo degli alunni:Claudia Bilancia,Raffaele Bisaccia,Michele Giannotta, Angelo Valletta,Teresa Verrascina, della classe II sez. B della Scuola “Giuseppe Mascolo” di Irsina (MT) Motivazione:“L’elaborato, espresso in forma poetica, attraverso uno stile semplice ed essenziale, comunica efficacemente il messaggio che il gruppo ha inteso proporre”.

TERZA FASCIA – SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Primo classificato: Nunzia Andrulli – classe II sez. C dell’ ITIS “ G.B.Pentasuglia” di Matera

motivazione: “L’elaborato è ricco di spunti personali che la candidata esprime in una rielaborazione creativa originale e con un linguaggio appropriato. La stessa mostra di possedere una conoscenza ampia e profonda dell’argomento affrontato sino a spingersi ad illustrare in grandi linee il sentimento della libertà associato a quello di responsabilità. Il componimento è svolto con autenticità, con freschezza ed affronta le impegnative tematiche proposte dalla traccia del tema”.

Secondo classificato: Chiara Scandiffio – classe II sez. D del Liceo Scientifico Statale “ Dante Alighieri” di Matera.Motivazione:“L’elaborato, frutto di una ricerca documentata e rielaborata, esprime altresì riflessioni personali, autentiche e profonde”.

Terzo classificato: Gruppo alunni della classe V B SS dell’Istituto Professionale Isabella Morra

Cosimo Damiano Ambrosecchia, Gennifer Montemurro, Ilaria Valente.

Motivazione:“L’elaborato, ampio e profondo, riflette sulla complessa tematica proposta con argomentazioni personali che rivelano una fede sentita ed autentica”.

Premio speciale per il miglior disegno e scelto come poster della II^ Edizione Concorso Scolastico Provinciale Premio Letterario mons. “ Francesco Saverio Conese” 2011-2012 all’alunna Mariagrazia Fontana cl.III A “Plesso di Giustino Fortunato” della Sc.sec di I° grado “ Giovanni Pascoli”- Matera.Motivazione: La campitura centrale in primo piano, raffigurante la palma intorno a cui lietamente danzano dei fanciulli, interpreta in modo pregevole il contenuto del salmo 92, vv.13-15 nella parte in cui si enfatizza il fiorire del giusto nella casa del Signore. La raffigurazione scenica dei “Sassi” di Matera, non priva di una certa apprezzabile consistenza stilistica, ben costruita nella semplicità del disegno, completa in modo essenziale la comprensione del significato biblico.Premio:Targa di riconoscimento,pergamena,medaglia e una pubblicazione “ I Frati in Basilicata”donata dalla Camera di Commercio di Matera.

Non è mancato un omaggio a Monsignor Conese che è stato ricordato con un video e con una canzone dal titolo “S’accende una luce”, cantata da Sabatina Matera e musicata da Michele Munno sui versi scritti dal monsignore pochi giorni prima di morire.

CARMELA COSENTINO

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.