Un “pizzico” di cultura nella Fede

mar 27th, 2012 | By | Category: Primo Piano

PASSIONE DI NOSTRO SIGNORE GESU’ – LO STUPORE PIU’ GRANDE

In preparazione della S. Pasqua il Serra Club di Matera ha dedicato una particolare giornata alla celebrazione del mistero della morte e della passione di nostro Signore Gesù Cristo con una suggestiva rappresentazione della tradizionale Via Crucis. La sacra manifestazione è stata organizzata con la collaborazione del Distretto n. 73 di Puglia e di Basilicata e con il patrocinio del CNIS. “Lo stupore più grande”, è il tema originale con cui il Serra Club di Matera ha voluto rappresentare, anche sulla cover del libretto di accompagnamento alla liturgia, l’Amore divino che col sacrificio della Croce ci raggiunge nella fede e che ha il suo culmine nella Resurrezione.

L’evento celebrativo dei misteri è stata l’occasione per il Serra Club di ritrovarsi nel proprio particolare clima di fede e di testimoniare, in prossimità della S. Pasqua, il dolore universale sofferto da Cristo per riscattarci dal peccato e farci partecipi dello splendore della Luce salvifica che è fonte inesauribile di vita. 

L’Arcivescovo S. Ecc. mons. Salvatore Ligorio ha indirizzato il suo saluto di benvenuto ai numerosi intervenuti in piazza S. Francesco d’Assisi, luogo del raduno, ed ha esortato i fedeli a tendere le braccia verso i nostri fratelli per recepire pienamente il mistero della Croce quale forza redentrice.

Hanno preso parte alla manifestazione il presidente nazionale del CNIS avv. Donato Viti ed il Governatore del distretto n. 73 avv. Savino Murro, oltre che numerosi presidenti di Serra Club.

Prima di dare inizio alla sacra manifestazione la presidente del Serra Club di Matera ha introdotto l’evento con alcune proprie considerazioni, mentre il cappellano don Domenico Falcicchio ha tenuto alcune riflessioni sulla famiglia, quale scuola di educazione, in riferimento all’incontro mondiale sullo stesso tema che si terrà in Milano a fine maggio.

Pur con qualche disagio per la pioggia, il rito si è svolto lungo il suggestivo ed a volte disagevole percorso nell’ambito del rione del “Sasso Barisano” che, per le sue caratteristiche urbanistiche, architettoniche e paesaggistiche, richiama la “Via Dolorosa” di Gerusalemme.

Il lungo corteo, arricchito anche dalla popolazione locale, ha sostato in preghiera ad ogni singola stazione, dove il cappellano don Domenico Falcicchio e don Vincenzo Di Lecce, parroco della Chiesa di S. Francesco d’Assisi, hanno proferito significative riflessioni sulla passione di Cristo.

I ragazzi della scuola media plesso “Giustino Fortunato” e del liceo scientifico “Dante Alighieri”, scelti tra quelli che hanno partecipato al concorso scolastico “Premio Letterario Mons. Francesco Saverio Conese”, in prosecuzione del programma riservato ai giovani, hanno recitato durante il percorso le scene della Passione, appositamente composte per la circostanza e tratte anche dai celebri versi de “Il pianto della Madonna” di Jacopone da Todi. “Un pizzico di cultura nella fede” è stata l’osservazione espressa dalla presidente prof.ssa Lucrezia Carlucci in ordine a tale fonte di ispirazione.

La cerimonia è proseguita all’interno della chiesa di San Domenico con le ultime scene della passione e con la sorpresa, veramente questa inaspettata, ma da considerare nella efficacia e nella concretezza dell’azione serrana verso i giovani, della riconoscenza manifestata dai ragazzi che hanno rappresentato la sacra raffigurazione, con loro parole di gratitudine per essere stati amabilmente coinvolti anche nel programma pasquale del Serra Club.

Ha concluso la manifestazione la presidente Lucrezia Carlucci con i ringraziamenti rivolti agli intervenuti, a cui ha espresso la speranza che la giornata trascorsa abbia offerto a tutti una particolare occasione per essere protagonisti in momenti di preghiera nella centralità della redenzione. Rivolta ai giovani, la stessa ha auspicato che sappiano accogliere la chiamata di Cristo, ognuno seguendolo nella propria vocazione.

LINO SABINO

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.