Da sempre mi hai chiamato

dic 28th, 2011 | By | Category: La Voce del Seminario

C’è una frase del libro di Geremia che da sempre ha accompagnato la mia storia vocazionale: «Prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo, prima che tu uscissi alla luce, ti avevo consacrato; ti ho stabilito profeta delle nazioni» (Ger 1, 5).

Sono state queste le parole che hanno acceso dentro di me il desiderio di capire cosa dovevo fare . della mia vita e che hanno tirato fuori quello che da sempre c’era dentro di me e cioè quella sensazione di sentirmi amato da sempre e parte di un progetto di amore, disegnato da .Lui, e che io all’inizio non :riuscivo a capire.

Ora sono al terzo anno di Seminario e sono contento di aver detto il mio “sì”, il :mio “fiat” aColui che da sempre mi ha amato e che per sempre mi amerà.

È proprio vero che l’incontro  con Cristo ti cambia completamente la vita, in un certo senso la  sconvolge,  mette ordine e ti dà pace e sicurezza.

Guardando indietro e ripensando alla mia storia vocazionale tutto assume un significato diverso e tutto dipende dal mio aver gridato quel “si” che mi ha riempito la vita, che ha riempito quel vuoto incolmabile che sentivo e a cui non sapevo dare risposta. Infatti, prima di entrare in Seminario, pur vivendo una vita tranquilla e normale, vale a dire studiare, lavorare (e mettiamoci pure la ragazza), sentivo, come ho detto prima, un qualcosa che mi mancava, anzi sentivo che alla mia vita mancava quel “qualcosa” perché potesse essere vissuta a pieno. Ora so che quel qualcosa o meglio quel “Qualcuno” ha un volto ed un nome: “Gesù”, .. che piano piano, s’è fatto conoscere e ha dato significato alla mia vita.

Molto importante è stato il lavoro che ho svolto in una comunità. di ragazzi diversamente abili, perché è proprio attraverso loro che ho  scoperto il vero volto di Gesù: ogni loro sguardo, ogni loro sorriso, mi facevano scoprire, giorno dopo giorno, quel volto di Dio che è nell’ultimo, di colui che ha bisogno di me anche per fare le cose più semplici e banali, quali vestirsi o mangiare.

E così giorno dopo giorno, Gesù lavorava instancabilmente dentro di me senza che io potessi accorgermene. Cominciarono così i primi interrogativi, le prime domande e per essere più libero nella scelta, tronco, senza spiegazioni, il rapporto con la mia ragazza e mi avvicino alla realtà del Seminario che da subito si è dimostrata molto accogliente.

Dopo aver detto tante volte si e non aver pronunciato mai eccomi, (dal mio primo “sì” all’Eccomi ! sono passati ben cinque anni).

Settembre 2008 faccio il mio ingresso nel mio Seminario

E da quel giorno tutto è cambiato, ho scoperto chi sono veramente, cosa voglio dalla mia vita e soprattutto cosa Lui vuole da me, in un abbandono totale e fiducioso nelle mani di Dio che opera attraverso educatori, i miei compagni e le persone che, giorno dopo giorno, il Signore mi mette accanto.

E un cammino che non finirà nemmeno con l’ordinazione sacerdotale, perché è un continuo rinnovare quel “sì” che ogni giorno mi fa sempre di più avvicinare a Lui.

F.R.

Tags: , , ,

Comments are closed.