Festa al Seminario vescovile di Aversa.

nov 13th, 2011 | By | Category: La Voce del Seminario

S. Ecc. Mons.Angelo Spinillo con il Rettore Stefano Rega

Nella solenne cornice del monumentale Seminario Vescovile di Aversa, imponente per la struttura architettonica e per il significato culturale e spirituale, si è svolta la tradizionale festa di S. Carlo Borromeo, patrono dello stesso Seminario.

A S. Carlo (1538-1584) infatti, insigne Pastore della Chiesa di Milano a cui dedico tutte le sue energie di mente e di cuore, si deve l’istituzione dei Seminari. Fu lui che nel Concilio di Trento si prodigo affinché coloro che volevano accedere al sacerdozio, avessero un luogo e un tempo per una intensa formazione culturale e spirituale. La nostra diocesi di Aversa fu tra le prime ad accogliere le indicazioni del Concilio di Trento e ad avere cosi un Seminario con una scuola media e un liceo classico paritario “I. Caracciolo”. Nel 1725 fu inaugurata l’attuale struttura che seguiva ad una precedente molto più piccola.

Un piccolo gruppo di seminaristi di Aversa

La Festa di S. Carlo è cosi occasione ogni anno per mettere in risalto questa grande ricchezza presente nella Diocesi e nel territorio aversano. È l’occasione per inaugurare l’anno di Seminario e presentare i giovani che ogni anno chiedono di iniziare un cammino vocazionale. Il tutto con una solenne celebrazione presieduta dal nostro Vescovo Mons. Angelo Spinillo e con la partecipazione dei Parroci, delle famiglie dei seminaristi e dei tanti amici del Seminario: il CDV, gli amici Serrani, i docenti del nostro Istituto scolastico, con il Dirigente Mons. Angelo Crispino, l’Azione Cattolica, la CDAL, l’UNITALSI, l’UALSI, le suore del Cottolengo e l’Amministrazione comunale rappresentata dal Dott. Stefano Di Grazia.

Dopo la celebrazione i seminaristi attraverso un piccolo spettacolo hanno descritto la vita del Seminario e la loro gioia nel seguire il Signore nella vita sacerdotale. La serata si è poi conclusa con un ricco buffet.

In tutto questo il centro della serata è certamente l’accoglienza e la presentazione alla comunità dei nuovi seminaristi. Si ripete il miracolo della chiamata, in un contesto che sembra lontano da Dio, non mancano giovani che sanno dire il loro si al Signore e alla Chiesa, giovani disposti a spendere la loro vita per amore di Dio e di ogni uomo, giovani che hanno lasciato lavoro, vita affettiva e famiglia per il regno di Dio. E il nostro Seminario ogni anno si arricchisce di questi giovani (11 quest’anno) che unendosi a coloro che sono già in cammino (50 tra i ragazzi del ginnasio, Liceo, anno propedeutico, filosofia e teologia) infiammeranno d’amore il mondo intero.

Un angolo del folto uditorio.

Mons. Stefano Rega

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.