Il primato di Dio negli scritti e nella vita del Beato J.H. Newman

mag 27th, 2011 | By | Category: Mondo Cattolico

Se  appena sai qualcosa di un  prete anglicano convertitosi al  cattolicesimo, attraverso un tormentato travaglio spirituale, che  porta il nome  di J.H.NEWMAN  ti  prende una  insaziabile  voglia di saperne  di più.

E cerchi, leggi, scopri, rifletti su quanto riesci a consultare: vita e opere di un gigante della  storia del cristianesimo e della Chiesa cattolica dell’800.

Nacque a Londra nel 1801. Sacerdote anglicano nel 1825 e poi cattolico nel 1847.  Cardinale nel 1879: Leone XIII lo chiamò  il “ mio cardinale”dotato di “genio e dottrina”.

“Una  guida sicura a tutti  coloro che  sono  alla  ricerca di un preciso orientamento e di una direzione attraverso le incertezze dl  mondo moderno” Paolo VI”. Venerabile nel 199I (Giovanni Paolo II°)

UN MAESTRO , UN EDUCATORE.

Per  raggiungere la  perfezione della sua vita  fino alla  santità, per  esplicitare nel  miglior  modo   l’insegnamento evangelico mise in essere due memorabili  insegnamenti:

- l’uno: cor  ad cor loquitur il cuore che parla al  cuore per meglio  comprendere e dialogare.

- l’altro: ex  umbris et imaginibus in veritatem : L’affannosa ricerca  della Verità  a partire da  quanto è possibile vedere dalla  immaginazione e dalle figure che la mente di mortali   concede,per la  conquista della verità.

Elevato agli onori degli altari da Benedetto XVI il 19 settembre 2010, è stato celebrato in un Simposio Internazionale alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana di Roma, a cura della stessa e dell’International  Centre of Newman Friends, col tema: Il primato di Dio nella vita e nelle opere del Beato John Henry Newman.

Le relazioni  in  sintesi sottolineano:il significato e l’attualità della ricerca di Dio, anche in ordine alle sfide del tempo; il valore della  spiritualità, la sua spinta ad agire nella quotidiana  opera missionaria.

Quattro le sessioni di studio: Alla ricerca di Dio;  Sfide nel contesto attuale;  Alle sorgenti di Dio; Chiamati alla  missione.

Le Presidenze e le introduzioni  ai temi, affidati agli Eminentissimi cardinali:  Angelo Amato, Prefetto della  Congregazione delle Cause dei Santi; Zenon Grocholewksi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione cattolica; Ivan Diaz,  Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli;  S.Ecc Mons. Vincent  Nichols  Arcivescovo  di Weistmister.

Le  conclusioni   di  P.Hermann Geissler .Direttore del Centre of Newman Friends.

La significatività  ed attualità  dei temi, l’autorevolezza degli oratori, hanno dato  una ulteriore lettura  della statura profetica, teologica, spirituale, filosofica e missionaria  del  neo-beato.

Pensatore tra i più  geniali dei nostri tempi ”propose una teologia affascinante, fresca, rinnovata, sulla  scia dei grandi Padri  della Chiesa”  …volta a  “vivere in  una profonda amicizia con Dio, in un dialogo personale con Colui che ci parla nella coscienza e in modo definitivo nel Figlio Incarnato, che vive nella sua Chiesa” (Hermann Geissler).

.Vivere il  dialogo con  Dio è riconoscere il  suo primato  che è  “primato di verità, e vita”. E la ricerca di Newman è ricerca della Verità  è ricerca di Dio, indotte dalla coscienza.

Nella sua vita e nelle sue opere dominano incontrastate le figure di Dio, della Trinità, dello Spirito  Santo, dell’Incarnazione, dell’Eucaristia, del sacerdozio, della  Chiesa.

Queste visioni  chiare nelle  sua mente, calde nel  suo  cuore sono  impreziosite dalla preghiera  che Newman praticò  sempre, dalla adolescenza, al suo ultimo respiro, come Lui la intendeva nel suo più pieno e più vero significato : diretta comunicazione con Dio che  ci parla nella coscienza, nel suo Figlio Incarnato, nella sua Chiesa.

Ordinato sacerdote  anglicano  così invoca Dio: “E’fatta. Sono tuo, mio Signore; sembro piuttosto frastornato e  non  mi è possibile  credervi né comprendere del tutto….le parole per  sempre sono terribili”.  “Signore non chiedo consolazione a paragone  della santificazione.”per sempre” parole, parole da non revocare mai. Sono responsabile per le  anime fino alla fin dei miei giorni”.

Nel mettersi in relazione con Dio: O  Dio mi metto  senza riserve nelle tue  mani…Tu  sei la saggezza, Tu  sei l’amore; che cosa posso desiderare di più? …Dio è il Dio del  mio  cuore, la mia eterna felicità…”   Potenza della Preghiera!

Di Lui si è scritto: del teologo che dava del tu al  Creatore.

Il  suo  apostolato, vissuto per la  sua santificazione, il bene delle  anime, la evangelizzazione  espressa dalle sue parole e dai  suoi scritti, ebbe nella preghiera la  leva potente per salire fino alla più alta vetta della perfezione umana,spirituale, sacerdotale e creare unitamente alla testimonianza quella enorme mole  di lavoro che  sono le  sue opere: Insegnamenti di ogni tempo  e per tutti.

Benedetto XVI  indirizzando  ai Convegnisti un suo messaggio, molto  significativo nelle articolazioni   attinenti  la  vita e le opere  del beato J.H.Newman,  così concludeva:

“Al beato John Henry Newman,  maestro nell’insegnarci che il primato di Dio è il primato della verità e dell’amore, affido  le riflessioni e il lavoro del presente Simposio, mentre, per intercessione della Vergine Maria, Madre della Chiesa, sono lieto  di impartire . .. a tutti i partecipanti l’implorata Benedizione Apostolica, pegno di abbondanti favori celesti.

Paolo   Mirenda

(nella foto: il Prof.Paolo Mirenda e Prof.don Rino La Delfa, Preside della Facoltà Teologica di Sicilia, e relatore al Convegno)

Tags: , , , , , , ,

Comments are closed.