Anno Leoniano. La dottrina sociale della Chiesa: da Leone XIII a Giovanni XXIII

apr 2nd, 2011 | By | Category: Eventi

In ogni epoca e in ogni situazione, la Chiesa ha svolto il compito di “annunciare la verità e denunciare le situazioni di ingiustizia e di violazione dei diritti dell’uomo”. Mons. Vittorio Formenti, Responsabile dell’Ufficio Centrale di Statistica della Santa Sede per il ciclo “L’Anno Leoniano”, promosso dal club di Latina, è stato l’autorevole relatore di: “la Dottrina Sociale Cattolica: da Leone XIII a Papa Giovanni XXIII”.

“Inquadrerò la Dottrina Sociale attraverso tre figure di Papi: Leone XIII, Pio XI e Giovanni XXIII. Il documento che segna l’inizio della Dottrina Sociale è l’enciclica Rerum Novarum emanata dal Papa lepino Leone XIII, il 15 maggio 1891. Essa è incentrata sull’analisi delle precarie condizioni umane e lavorative degli operai” sottolinea con vigore mons. Formenti. La Dottrina Sociale si pone quindi come uno strumento di mediazione tra il Vangelo e la realtà concreta dell’uomo e della società. Il Papa Pio XI, appassionato di montagna e di scalate, viene ricordato come il Papa dei Patti Lateranensi (1929) “che riportò Dio all’Italia e l’Italia a Dio”. Papa Ratti, a quarant’anni dall’enciclica Rerum Novarum, emanò, il 15 maggio 1931, l’enciclica Quadragesimo Anno per la restaurazione dell’ordine sociale in senso corporativo, in piena conformità con la legge evangelica. “Pio XII si dedicò poco alla Dottrina Sociale poiché Egli visse lo sconvolgimento del secondo conflitto mondiale. Fu pastore negli anni dei totalitarismi” continua Formenti. Giovanni XXIII, eletto Papa a 78 anni, così scrive: “E’ l’inizio della mia salita al Calvario. Non temo le avversità, non temo la sofferenza”. Emanò l’enciclica Mater et Magistra (1961), e la Pacem in Terris (1963). “Una Dottrina Sociale non va solo enunciata, ma anche tradotta in termini concreti nella realtà, la cui luce è la Verità, l’obiettivo la giustizia, e la forza l’Amore” scriveva Papa Roncalli. Papa Giovanni è il Papa che ci ha regalato il Concilio Vaticano II, inaugurato nella basilica di San Pietro l’11 ottobre 1962. Tra i temi del Concilio spicca la convinzione che “la Chiesa è di tutti, come la fontana del villaggio”. “Il grande cuore di Papa Giovanni XXIII lo ritroveremo in Giovanni Paolo I e in Giovanni Paolo II” rimarca Formenti, il quale, in chiusura, traccia una mappa dei sacerdoti nel mondo. “ Vi sono 1327 preti in più.  A livello mondiale il numero di sacerdoti è cresciuto dell’1,34. I seminaristi, pure in aumento, sono 586 presenti soprattutto in Asia e in Africa. In Europa si registra una contrazione di vocazioni” puntualizza il relatore. La metà della popolazione cattolica, nel 2009, è stata riscontrata nelle Americhe: il 49,4%. Il Brasile è il primo paese al mondo per numero di preti cattolici, seguito da Messico e Stati Uniti.

I lavoratori della vigna del Signore sono dunque in aumento. Si aprono nel cielo le stelle della Speranza.

Stella Laudadio

Tags: , , ,

Comments are closed.