Anno Leoniano, sulle orme di Papa Leone XIII: Il Serra Italia accanto a Benedetto XVI con il Club di Latina

dic 10th, 2010 | By | Category: Primo Piano

In occasione del bicentenario della nascita di Papa Leone XIII, Vincenzo Gioacchino Pecci, il Serra Club di Latina organizza nell’anno leoniano un fitto calendario di appuntamenti dedicati agli itinenari del Papa francescano dell’Encicliclica ‘Rerum Novarum’. I primi passi sono stati intrapresi dopo la visita del Santo Padre nel paese natio di Papa Leone XIII, a Carpineto Romano, come già era avvenuto per i suoi predecessori Paolo VI e Giovanni Paolo II. Una figura di riferimento importante, a ridosso dell’anno sacerdotale laddove il Papa proprio un anno prima aveva proceduto nella visita alle città di Viterbo e Bagnoregio sui passi di San Bonaventura, con accanto anche sempre il Serra. Questa è la volta di Leone XIII, “di colui – ha detto il Papa – che ha dato un rilevante, forte e imprescindibile contributo nella dottrina sociale della Chiesa, sottolineando che i cristiani agendo come singoli cittadini, o in forma associata, costituiscono una forza benefica e pacifica di cambiamento profondo”. Questo tra i messaggi lanciati e rinnovati da Benedetto XVI e molto sentiti sia dal Serra Club di Latina, presieduto da Anna Rosa Cassoni Serra, sia dal Serra Club Italia tutto.

Il Serra Club di Latina, infatti, ha organizzato il 22 ottobre una gita-pellegrinaggio a Carpineto Romano, il bel paese in cui Leone XIII nacque il 2 marzo 1810 e dove Gioacchino Pecci “assimilò – ha detto Benedetto XVI il 5 settembre 2010 – la sua prima e principale qualità, la realtà che all’amore di Dio e di Cristo nulla va anteposto, dono che acquisì nel suo paese dalla sua famiglia, dalla sua parrocchia”. Il 19 novembre il Serra Club di Latina ha promosso una conferenza dibattito del vice cappellano don Libardo Rocha Camargo sull’Enciclica ‘Rerum Novarum’.

Il 3 dicembre vi è stato l’incontro su “la Dottrina sociale della Chiesa” da Leone XIII a Giovanni XXIII. Ed è così che l’anno nuovo inizierà con una conviviale, il 7 gennaio, preceduta dal dibattito sul tema “La Dottrina Sociale della Chiesa da Giovanni XXXIII a Giovanni Paolo II”, argomento che proseguirà il 25 febbraio con una serata su “La Dottrina Sociale della Chiesa” in Benedetto XVI, preceduto l’11 febbraio da una visita guidata a Cori, città natale della madre di Papa Pecci o nel borgo medievale di Maenza, dove Papa Leone XIII trascorse parte della fanciullezza e della giovinezza. Il 2 aprile 2010, dopo un ritiro pellegrinaggio in terra Santa dal 13 al 20 marzo, è in programma, poi, sulle impronte leoniane l’interclub a Sezze Romano dove Gioacchino Pecci frequentò per qualche anno il Seminario minore fino al 14 aprile con una visita al Seminario Leoniano di Anagni in preparazione alla Santa Pasqua. L’itinerario sulle orme di Leone XIII continua il 14 maggio con la visita e convivio al Seminario “Leoniano” di Anagni, quindi il 6 maggio con una gita-pellegrinaggio a Perugia dove Gioacchino Pecci fu Vescovo.

Il calendario serrano viene benedetto anche a Natale, il 17 dicembre 2010, con la Santa Messa celebrata dal Vescovo della Diocesi di Latina, Terracina, Sezze, Priverno, S.E. mons. Giuseppe Petrocchi.

“Un programma – ha detto il Presidente Nazionale del Serra Club Italia Avv. Donato Viti – che merita tutta la nostra attenzione per densità ed intensità e che testimonia il messaggio sociale che viene portato anche dal nostro movimento che nell’impegno serrano, laico, su territorio nazionale e internazionale, sostiene le vocazioni sacerdotali e che ancora una volta ci consente di vivere la nostra fede e buona volontà accanto a Benedetto XVI, il cui mandato richiama, in un momento storico diverso ma per certi versi analogo, il ruolo che ha avuto proprio Leone XIII. Come ai tempi odierni infatti, Papa Pecci, con sapienza ed assistenza dello Spirito Santo, è stato capace di rievocare un messaggio, che ogni pastore oggi è chiamato a trasmettere e che coniuga fede e vita, verità e realtà concreta, in un periodo storico tra i più difficili per la Chiesa, rimanendo fedele alla tradizione ed al tempo stesso, misurandosi con le grandi questioni aperte e della contemporaneità. Non a caso, nell’anniversario leoniano di grandissima attualità, Benedetto XVI nella sua recente Lettera Enciclica ‘Caritas in Veritatis’, citata dal neo Direttore del Serrano Mimmo Muolo nel suo primo editoriale, fa esplicito riferimento alla ‘Rerum Novarum’”.

Temi affrontati nella visita dallo stesso Papa Benedetto XVI a Carpineto Romano, ribaditi dall’accoglienza al Club Serra di Latina anche dal primo cittadino Quirino Briganti e che il Presidente Rosa Anna Cassoni Serra porta avanti insieme ai fratelli serrani con rinnovato vigore e costante attività di preghiera e di apertura e viva testimonianza in questi luoghi. Tutto il Serra come il Pontefice guarda al riferimento di Papa Leone XIII ed alle iniziative del territorio tra i monti Lepini, facente parte in ambito serrano del Distretto 72, presieduto dal Governatore Prof. Enzo Ancarani, presente con indefessa assiduità nelle iniziative distrettuali e nazionali, insieme al Past Governatore del Distretto prof.ssa Maria Luisa Coppola, attualmente Vice Presidente Nazionale Cnis ai Programmi.

Si veda il discorso del Santo Padre Benedetto XVI pronunciato a Carpineto Romano citato tra le sue attività ufficiali dell’anno 2010 sul sito della Città del Vaticano, www.vatican.va e la Galleria fotografica realizzata dall’Osservatore Romano, visibile anche sul sito della Parrocchia di Carpineto Romano, guidata da don Giuseppe Ghirelli, www.parrocchiacarpinetoromano.it.

Tags: , , , , , , ,

Comments are closed.